Sondaggi politici/ Guerra in Ucraina: 60,8% degli italiani non gradisce operato Nato

Il Sussidiario.net ESTERI

Più di sei italiani su dieci, il 60,8%,non gradiscono l’operato della Nato sulla crisi in Ucraina.

Il 25,4% ha un’opinione molto o abbastanza positiva, mentre il restante 13,8% non ha risposto al quesito

Sorride solo Giorgia Meloni per la supermedia di sondaggi politici firmata da Youtrend per Agi.

RIFORMA PENSIONI/ Le alternative alla staffetta generazionale. SONDAGGI POLITICI: I DATI SULLA CRISI IN UCRAINA. (Il Sussidiario.net)

Su altri giornali

Secondo il sondaggio di Piazzapulita, infatti, il 49,8% boccia sonoramente il presidente del Consiglio. Altre due rilevazioni del programma di Formigli ci mostrano gli italiani delusi anche nei confronti di Nato e Unione europea. (Il Primato Nazionale)

In tutti i partiti, secondo i sondaggi, la maggioranza degli elettori è favorevole ad arrivare a una trattativa con Putin per fermare la guerra. Come ci ha spiegato Enzo Risso, direttore scientifico di Ipsos, secondo i suoi sondaggi il 46% degli italiani non è favorevole all’invio di armi a Kiev, mentre lo è il 44%. (Il Sussidiario.net)

È ciò che emerge da un sondaggio dell'Osservatorio Emg Different: il 50% degli intervistati si è detto contrario a mandare armi alla resistenza ucraina e crede che il flusso verso Kiev debba essere interrotto. (Fanpage.it)

“Gli italiani non vogliono inviare armi ma perché hanno paura”, ha dichiarato la direttrice di Euromedia Research, intervenuta in collegamento a Controcorrente, la trasmissione di Rete4. 21 maggio 2022 a. (Liberoquotidiano.it)

Pubblicità Pubblicità. Noto Sondaggi ha chiesto agli italiani se sono favorevoli all'ingresso nella Nato di Svezia e Finlandia; il 37% del campione si dice favorevole ad un ingresso immediato, il 15% è favorevole ma non in questa fase (per un totale del 52%), i contrari sono il 33%, mentre il 15% non esprime la propria opinione. (La Sicilia)

Minniti svela l'errore di Zelensky, cosa può accadere al presidente ucraino. Ma attenzione, perché "il giudizio riguarda tutta l'Europa", commenta Formigli. Il 49,8 per cento ha risposto "poco o per nulla", il 39,4 per cento ha invece detto "molto o abbastanza". (Liberoquotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr