Papa in Slovacchia: arrivato al Santuario di Sastin, preghiera privata con i vescovi e messa finale

Papa in Slovacchia: arrivato al Santuario di Sastin, preghiera privata con i vescovi e messa finale
Per saperne di più:
Servizio Informazione Religiosa ESTERI

Papa Francesco è arrivato nel Santuario nazionale di Sastin, a 7o chilometri da Bratislava, dove si venera la Madonna dei Dolori, patrona della Slovacchia la cui festa si celera proprio il 15 settembre .

Il programma di questa mattinata conclusiva del suo 34mo viaggio apostolico prevede un momento di preghiera con i vescovi in privato, all’interno del Santuario, e poi la messa con cui Francesco si congederà dalla Slovacchia

(Servizio Informazione Religiosa)

La notizia riportata su altri giornali

Essi vogliono crescere insieme agli altri, senza ostacoli e preclusioni “Quando sognate l’amore, non credete agli effetti speciali, ma che ognuno di voi è speciale”, la raccomandazione di Francesco. (Corriere Cesenate)

Il 22 aprile 1927 Pio XI dichiarò la Vergine dei Sette Dolori patrona della Slovacchia. Il 10 novembre 1732 la statua venne dichiarata miracolosa. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Papa Francesco sul palco di Luník IX. Andare oltre gli stereotipi. Papa Francesco cita ancora l’esperienza di Ján che attesta “come la concretezza del vivere insieme può far crollare tanti stereotipi che altrimenti sembrano insuperabili”. (Cronache TV)

Francesco, un sorriso e una benedizione tra i fornelli

“Un’omelia, di solito - ha prescritto -, non deve andare oltre i dieci minuti, perché la gente dopo otto minuti perde l’attenzione, a patto che sia molto interessante. “Qualcuno mi ha detto che in ‘Evangelii gaudium’ mi sono fermato troppo sull’omelia, perché è uno dei problemi di questo tempo”, ha esordito. (L'HuffPost)

Per papa Francesco il sogno è segno della vita che si desidera: “Quando sognate l’amore, non credete agli effetti speciali, ma che ognuno di voi è speciale. Prima dell’incontro con i giovani papa Francesco aveva visitato la comunità dei Rom nel quartiere Lunik IX, ringraziandoli per l’accoglienza: “Il Vangelo non va addolcito, non va annacquato (korazym.org)

Non con Francesco che a Prešov ha regalato un simpatico fuori programma, poco dopo la fine della Divina liturgia. Il Papa ha accettato di buon grado l’invito, ha conversato tra i fornelli con il gruppo di cuoche e i religiosi presenti, quindi ha impartito la sua benedizione prima di ripartire per Kosice (Vatican News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr