Vince Albanese, l'Australia vira a sinistra e avrà un premier di origini italiane

Today.it ESTERI

I risultati finali potrebbero richiedere del tempo, dato che si sta completando lo spoglio di un numero record di voti postali.

Padre di un bambino, il politico ha abbandonato le posizioni radicali sostenute da tempo e la sua immagine di guerriero di sinistra

Il leader dei Verdi, Adam Brandt, ha dichiarato che i gravi timori per il cambiamento climatico sono stati alla base della richiesta di cambiamento. (Today.it)

Ne parlano anche altri giornali

Inizialmente il partito laburista era in vantaggio nei sondaggi, ma lo scarto si è ridotto nell'ultima settimana. "Io - ha rivendicato - voglio unire le persone a prescindere da come votano nella nostra grande democrazia" (La Sicilia)

Comincia la diretta con i risultati delle elezioni in Australia, che vedono a confronto i due candidati Scott Morrison (liberale di Centrodestra) e Anthony Albanese (Centrosinistra). Il governo australiano è attualmente sostenuto da una coalizione formata dal partito Liberale e dal Partito Nazionale d’Australia. (Il Sussidiario.net)

A conteggio dei voti non ultimato, non è ancora chiaro se il suo partito potrà contare sulla maggioranza assoluta, riuscendo così a governare da solo, o dovrà formare una coalizione, forse insieme ai Verdi, che hanno a loro volta visto salire i consensi Anthony Albanese, 59 anni, leader del Labor party, ha vinto le elezioni che si sono tenute venerdì riportando i progressisti al potere in Australia per la prima volta in un decennio. (la Repubblica)

Lo sottolinea la Bbc, evidenziando che si tratterà del primo premier senza un background anglo-celtico. Al termine del viaggio, tuttavia Carlo era rientrato in Italia: Anthony è stato cresciuto solo dalla madre Maryanne. (Notizie - MSN Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr