Corsa al Quirinale, Berlusconi fa la prima mossa

Corsa al Quirinale, Berlusconi fa la prima mossa
Per saperne di più:
QuiFinanza INTERNO

“Un invito a colazione che – si legge – Silvio Berlusconi ha rivolto a una stretta cerchia di fedelissimi e consiglieri di lunga data: Fedele Confalonieri, Gianni Letta, Antonio Tajani, i capigruppo Paolo Barelli e Anna Maria Bernini”.

Berlusconi strizza l’occhio ai Cinquestelle. Il primo è arrivato nelle scorse ore nell’intervista rilasciata a Il Tempo dove – a sorpresa – l’ex Presidente del Consiglio ha strizzato l’occhio ai grillini. (QuiFinanza)

Se ne è parlato anche su altre testate

L'ipotesi di Silvio Berlusconi come prossimo presidente della Repubblica non è più utopia. Matteo Salvini, leader della Lega, ha puntato l'attenzione sulla necessità di " evitare un presidente palesemente schierato a sinistra ". (il Giornale)

Come una ciliegina sulla torta della rete che Silvio Berlusconi va costruendo per la scalata al Colle, arriva l'endorsement del Ppe. È il leader del nostro partito più forte in Italia" (La Repubblica)

Antonio Martino sulla corsa al Quirinale: "Berlusconi è perfetto, la sinistra lo sa. Napolitano? Il peggiore di tutti"

L’ho scritto un po’ per gioco e un po’ per abituarmi all’idea del Berlusca al Quirinale. Rassicura l’intellighenzia nazionale dicendo che Draghi al Quirinale mai darebbe l’incarico a Salvini e Meloni, come dire che anche a lui non piace il duo. (Il Fatto Quotidiano)

«La morale è che abbiamo avuto un solo presidente liberale, ma molti altri sono stati capaci e meritevoli E poi è più utile alla sinistra come presidente del consiglio che non al Quirinale». (LiberoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr