L'ossessione di Ferlazzo per la difesa personale: "Chi ti passa vicino può sempre farti del male, dobbiamo essere pronti a tutto..."

La Repubblica INTERNO

L'ossessione di Ferlazzo per la difesa personale: "Chi ti passa vicino può sempre farti del male, dobbiamo essere pronti a tutto." di Dario del Porto. Il racconto a "Repubblica" di un volontario del centro di ascolto.

Fu archiviato invece il fascicolo per maltrattamenti in famiglia aperto dopo la denuncia della madre nel giugno 2021

L'assassino di Civitanova Marche è sotto processo per violenza sessuale per le accuse di una 19enne. (La Repubblica)

Ne parlano anche altri giornali

"Le scuse non sono sufficienti – ha commentato l’avvocato Mantella – per ridare a una famiglia quello che ha perso. di Paola Pagnanelli. Charity urla dal dolore, davanti all’obitorio di Civitanova, dopo aver visto per l’ultima volta il corpo del marito, il 39enne nigeriano Alika Ogorchukwu. (il Resto del Carlino)

Io credo fermamente che ogni inquadratura rispecchi anche l’indole del cineasta, e che ogni immagine ci mostri ciò che sta davanti e, al contempo, dietro la macchina da presa Non tutti credono a questa caratteristica del cinema: dietro ogni inquadratura si possono intuire le attitudini delle persone nascoste dietro la macchina da presa, e che portano la responsabilità del film. (cinematografo.it)

Non ci sono parole per un assassinio tanto bestiale quanto futile" Latini ha sottolineato "la necessità dello Stato di fornire una risposta adeguata nel condannare senza appello il responsabile"; ha ribadito la "solidarietà per la famiglia" definendo il delitto "efferato" e che "ha stordito la nostra comunità. (il Resto del Carlino)

"Quando veniva da noi all’inizio, non aveva preso bene la separazione dei genitori – spiega un operatore –, soffriva molto per questo. Da allora non l’ho più visto, ma quando ho saputo che era andato a Civitanova sono rimasto molto sorpreso. (il Resto del Carlino)

Prima dell'autopsia era andata in scena la tragica incombenza del riconoscimento del corpo parte della moglie Dagli altri accertamenti compiuti inizia, dunque, a definirsi la sequenza di quell'aggressione avvenuta il 29 luglio. (L'Unione Sarda.it)

"Stanno aderendo all’iniziativa i nigeriani di tutta Italia – spiega Nelson Ogbonna, referente della comunità nigeriana di San Severino – saremo più di cinquecento". di Francesco Rossetti. "Italiani, nigeriani e tutte le altre nazionalità: ci uniscono la solidarietà e la pace. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr