Ocse: "Occupazione ai massimi storici, maglia nera all'Italia per i salari"

Articolo Precedente

next
Articolo Successivo

next
Approfondimenti:
PPN - Prima Pagina News INTERNO

Nei Paesi dell'area Ocse, l'occupazione tocca il massimo storico, ma l'aumento degli occupati sta rallentando e "i salari reali hanno recuperato i livelli pre-2020 solo su 19 dei 35 Paesi Ocse" nonostante il recupero registrato negli ultimi trimestri. E' quanto emerge dall'Employment Outlook dell'Ocse 2024, che conferma i dati negativi per l'Italia in merito ai salari reali: il Paese, che registra il -6,9% rispetto al quarto trimestre del 2019, è al terzultimo posto, davanti a Repubblica Ceca e Svezia, mentre la Germania e la Francia segnano, rispettivamente, -2% e +0,1%. (PPN - Prima Pagina News)

La notizia riportata su altri giornali

Related posts: Nestlé, 110 anni di eccellenza in Italia: un’impresa che si racconta (Adnkronos) – Italia “maglia nera” per la crescita dei salari. (Il Giornale dell'Umbria – il giornale on line dell'Umbria)

Nonostante il rallentamento della crescita economica dalla fine del 2022, il mercato del lavoro italiano ha raggiunto livelli record di occupazione e livelli record di disoccupazione e inattività. L’OCSE ha pubblicato il suo interessante report sul mercato del lavoro e , quindi, ha preso in esame anche quello italiano, e i risultati non sono per niente positivi. (Scenari Economici)

Sullo sfondo della globalizzazione , l'OCSE consente ai Governi di scambiarsi informazioni ed esperienze e… (fai.informazione.it)

I salari reali hanno recuperato i livelli pre-2020 solo in 19 dei 35 Paesi Ocse

È quanto rileva l'Oecd Employment Outlook 2024, che conferma anche per il primo trimestre 2024 la maglia nera assegnata all'Italia per i salari reali: il Paese, con un -6,9% rispetto al quarto trimestre 2019, è terzultimo fra i 38 paesi dell'Ocse e fanno peggio solo Cechia e Svezia, contro il -2% della Germania e il +0,1% della Francia. (LA STAMPA Finanza)

Come va l’occupazione non solo in Italia. Report Ocse (Start Magazine)

L’occupazione nei Paesi dell’area Ocse è ai massimi storici, ma la crescita degli occupati inizia a rallentare e “i salari reali hanno recuperato i livelli pre-2020 solo su 19 dei 35 Paesi Ocse”, nonostante un certo recupero registrato negli ultimi trimestri. (quoted business)