Un vaccino contro il vaiolo delle scimmie

Un vaccino contro il vaiolo delle scimmie
Focus SALUTE

L'approvazione di Imvanex come vaccino antivaiolo in Europa risale al 2013, ma solo il 22 luglio scorso l'EMA ne ha consigliato l'uso anche per combattere il vaiolo delle scimmie.

Negli USA esiste anche un altro vaccino, l'ACAM2000, approvato dalla FDA nel 2007 per combattere il vaiolo.

In Europa esiste solo un vaccino approvato contro il vaiolo delle scimmie: si tratta di Imvanex (commercializzato negli USA con il nome di Jynneos), un vaccino attenuato prodotto dalla Bavarian Nordic, una piccola azienda farmaceutica danese che fatica a soddisfare le attuali richieste di produzione da tutto il mondo. (Focus)

Su altri giornali

In Lombardia saranno distribuite le prime 2.000 dosi del vaccino antivaiolo Jynneos, come reso noto in serata dal ministero della Salute. In totale sono 269 i casi di vaiolo delle scimmie registrati fino ad oggi in Lombardia. (La Repubblica)

Ma chi può ricevere la dose del farmaco per prevenire l'infezione e lo sviluppo della malattia? Per questo motivo, il Ministero ha scritto che il coinvolgimento di associazioni LGBTQIA+ e quelle per la lotta all’HIV sarà fondamentale (Fanpage.it)

Di queste ultime, il 46% era stato scoperto in Lombardia, e più di una su tre tra il Milanese e il Lodigiano. Pochi meno dei 64 individuati nell’intera Lombardia dal 25 luglio a ieri: +31% in undici giorni, +30% a Milano. (IL GIORNO)

Vaiolo delle scimmie: lunedì lo Spallanzani inizia la vaccinazione per le categorie a rischio

Rischia di diventare un ‘caso’, la circolare firmata dal dirigente generale del Ministero della Salute, Giovanni Rezza e che ha come oggetto: “Indicazioni ad interim sulla strategia vaccinale contro il vaiolo delle scimmie (MPX)”. (RagusaOggi)

È una circolare del Ministero della Salute a indicare le modalità delle operazioni di somministrazione e la platea di popolazione che potrà essere immunizzata. A livello geografico, in questa prima fase di campagna vaccinale verranno privilegiate le regioni con più casi. (Sky Tg24 )

Il Ministero della Salute è pronta a distribuire le prime 4.200 dosi del siero alle quattro regioni più colpite dal virus che sono Lombardia, Lazio, Emilia-Romagna e Veneto, e saranno così distribuite: alla Lombardia 2000 dosi, al Lazio 1200, all'Emilia-Romagna 600 e al Veneto 400. (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr