Cashback di Stato, dopo lo stop arriva quello privato, come funziona

Cashback di Stato, dopo lo stop arriva quello privato, come funziona
Quotidiano di Sicilia ECONOMIA

La funzione della moneta elettronica. Molti hanno criticato l’efficacia del cashback nella lotta all’evasione fiscale, una delle ragioni che spinse il precedente Governo a introdurre il meccanismo.

Il cashback di Stato non tornerà nel 2022; il Consiglio dei ministri ha scelto di destinare le risorse su altre voci di spesa.

Il meccanismo promosso dagli istituti di credito e citato da Cresto prevede, normalmente, un rimborso di importo variabile a fronte di un pagamento effettuato con una carta elettronica

Cashback privato, come funziona. (Quotidiano di Sicilia)

Ne parlano anche altre testate

Infine, in questi ultimi mesi dell’anno sono previsti altri rimborsi, ma questa volta non si tratta del cashback di stato, bensì del programma “Postepay Cashback”, valido solamente per gli utenti postepay. (Investire Oggi)

La lotta all’evasione non era la motivazione più sentita. Molti hanno criticato l’efficacia del cashback nella lotta all’evasione fiscale, una delle ragioni che spinse il precedente Governo a introdurre il meccanismo (Finanza.com)

Le bozze in discussione in queste settimane della possibile Legge di bilancio 2022 dovrebbero infatti portare al superamento del piano di rimborsi di Stato. In ogni caso, tutti i partecipanti al cashback otterranno una notifica via SMS dell’avvenuto bonifico. (Il Gazzettino)

La verità sulla cancellazione del Cashback: ha funzionato così bene che non serve più

In realtà, già la maggior parte delle persone hanno ottenuto i rimborsi Cashback, e solo i 100mila che hanno vinto i premi della versione Super li otterranno a fine mese. I rimborsi del Cashback arriveranno fino alla fine dell’anno, poi si dirà completamente addio alla misura, effettivamente già conclusa a giugno. (Napoli.zon)

Nel 2022 il Cashback, già cancellato, non tornerà dal momento che lo stesso premier, Mario Draghi, lo ritiene un’iniziativa iniqua e non più opportuna. Entro fine novembre, il ministero dell’Economia dovrà rimborsare tutti coloro che hanno compiuto più transazioni nei primi sei mesi del 2021. (The Italian Times)

Così, bisognava valutare se i benefici della misura fossero adeguati a coprirne i costi, ben 1,5 miliardi di euro. La questione è semplice, per la Manovra i soldi a disposizione sono pochi e il cashback è una misura costosa e, al tempo stesso, sacrificabile. (Investire Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr