Trent’anni dopo, Baggio e la sciarpa viola: il ricordo dei testimoni

Trent’anni dopo, Baggio e la sciarpa viola: il ricordo dei testimoni
Altri dettagli:
Viola News SPORT

Il Corriere Fiorentino ha raccolto i ricordi di quattro protagonisti di quel calcio e di quella partita in particolare.

Sono passati trent’anni dalla splendida fotografia regalata da Roberto Baggio, che da giocatore della Juventus prima non volle tirare un rigore contro la sua Fiorentina, poi raccolse e mise al collo una sciarpa viola lanciatagli da un tifoso.

L’allenatore afferma che Baggio volesse rimanere a Firenze, e che continuasse a ripetergli di voler tornare. (Viola News)

La notizia riportata su altre testate

Oggi è il trentennale di Fiorentina-Juventus 1-0, ovvero la giornata del ritorno di Roberto Baggio a Firenze per la prima volta da avversario. “Voleva rimanere a Firenze – racconta sullo stesso Baggio, l’ex allenatore della Juve, Gigi Maifredi, intervistato dal Corriere Fiorentino – Non solo, talvolta mi ripeteva che voleva tornare in viola, ma gli spiegavo che da professionista doveva andare avanti”. (fiorentinanews.com)

Tra le pagine di cronaca fiorentina de La Nazione troviamo il ricordo di un episodio di sport che è entrato nella storia della città: 30 anni fa, il 6 aprile del 1991, Roberto Baggio tornava a Firenze da avversario con la maglia della Juventus (Viola News)

Ripercorrendo i 95 anni di storia della Fiorentina sono diverse le diapositive che il tifoso viola conserva gelosamente nel suo scrigno dei ricordi. Quel gesto racchiude il legame di Baggio con quei colori e lo riconcilia con la città che lo ha adottato (Firenze Viola)

Fuser: “Indimenticabile il gol alla Juve. La Fiorentina deve tornare protagonista”

Il ragazzo si chiamava Roberto Baggio e questa storia per essere capita ha bisogno di un prologo. Invece che comprarsi un Klimt o un Dalì si è messo in testa di portare a Torino la tela più preziosa che il campionato di calcio espone, ovvero Roberto Baggio. (LA NAZIONE)

L’esterno offensivo brasiliano del Peixe abbatte un record detenuto da quasi sessant’anni da Juan Carlos Cárdenas: l’indimenticato centravanti argentino del Racing Club de Avellaneda, (fu decisivo con un gran tiro dalla distanza nella “bella” della finale della Coppa Intercontinentale del 1967 disputata a Montevideo contro il Celtic Glasgow), in rete contro il Nacional nel 1962 all’età di 16 anni, 7 mesi e 2 giorni. (SuperNews)

E’ un giocatore che da tanto alla squadra e senza di lui ne ha risentito tutta la squadra. Il mio augurio è che torni presto ad essere protagonista. (Fiorentina.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr