5.600 terze dosi somministrate ad oggi in Trentino: da domani il via anche agli operatori sanitari

5.600 terze dosi somministrate ad oggi in Trentino: da domani il via anche agli operatori sanitari
la VOCE del TRENTINO SALUTE

Dopo gli ultra fragili e gli over 80 anche gli operatori sanitari potranno accedere alla «terza dose» del vaccino anticovid-19.

Ad oggi, sono già oltre 5600 le terze dosi somministrate, considerate sia le «dosi di richiamo» per gli over 80 sia le «dosi addizionali» degli ultra fragili

Nel dettaglio, potranno prenotare la vaccinazione tutti gli operatori sanitari e gli operatori di interesse sanitario che svolgono le loro attività nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali, pubbliche e private, nelle farmacie, nelle parafarmacie e negli studi professionali. (la VOCE del TRENTINO)

La notizia riportata su altre testate

Gli attuali positivi in Italia sono 79.368, 1083 in meno rispetto a ieri. Ultimo aggiornamento: Giovedì 14 Ottobre 2021, 17:58 (leggo.it)

L’obbligo è in vigore da poche ore, ma nelle farmacie savonesi – nonostante il netto aumento del numero dei tamponi effettuati registrato a partire dalla giornata di ieri – tutto procede regolarmente. Nessuna coda anche nella farmacia Fascie di via Boselli, dove nonostante l’aumento delle richieste di tamponi tutto risulta essere gestibile senza particolari criticità. (IVG.it)

Il coronavirus circolerà ancora a lungo: meglio essere protetti contro un virus così insidioso”. In Puglia, a partire da ieri pomeriggio, le persone nate prima del 31 dicembre 1961 (over 60) possono prenotare la terza dose di richiamo del vaccino anti-Covid purché siano passati almeno sei mesi dal completamento del ciclo vaccinale. (da Bitonto)

Allergici, la via veloce per il vaccino anti-Covid

La terza dose somministrata sarà esclusivamente Pfizer, anche per coloro che hanno ricevuto le altre tipologie di vaccino. Siamo stati autorizzati e la terza vaccinazione nelle Rsa è già partita”. (Vivere Senigallia)

E chi anima il centro sociale Anomalia, ha imparato a conoscere il quartiere e la sua anima. Lo sanno al centro sociale Anomalia, da mesi diventato hub vaccinale per la gente del quartiere. (La Repubblica)

Per Santo Labate, settantunenne invalido al 100%, su una carrozzina da quando era bambino a causa della poliomielite, si accorcia la strada verso il vaccino anti Covid. Milano - «Ho appuntamento domani (oggi per chi legge, ndr ) al Policlinico per la visita allergologica. (Il Giorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr