Erdogan ostacolo all'ingresso di Finlandia e Svezia nella Nato

Erdogan ostacolo all'ingresso di Finlandia e Svezia nella Nato
la Repubblica INTERNO

Il presidente Recep Erdogan infatti ha dichiarato di essere contrario all’adesione di Finlandia e Svezia, con una mossa che ha messo in allarme tutte le capitali occidentali.

“I due Paesi – ha detto Erdogan senza mezzi termini – danno rifugio a troppi terroristi”.

E per questo Ankara – come ha detto Erdo?an – considera la Svezia “una guest house per terroristi”.

L’ostacolo all’ingresso del Grande Nord nella Nato viene dal confine più meridionale dell’Alleanza: la Turchia (la Repubblica)

Ne parlano anche altre fonti

"È chiaro - ha aggiunto a proposito dei rischi dell'adesione - che può avere delle implicazioni ma non mi sento di offrire una risposta negativa di fronte ad un interesse così vitale espresso dalla Finlandia" Lo ha detto il presidente del M5s, Giuseppe Conte, alla Stampa Estera. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

La Russia ci aveva sperato che il fronte Nato non fosse così unito nell’accettare la richiesta di adesione da parte della Finlandia e della Svezia. “Stiamo seguendo gli sviluppi – ha spiegato – i Paesi scandinavi danno ospitalità alle organizzazioni terroristiche“. (Nicola Porro)

Nicola Rainò, 68 anni, traduttore per Iperborea e direttore della rivista online rondine.fin, conosce bene i rapporti tra finlandesi e russi. "C’è un detto finlandese che recita così: ’Un russo è sempre un russo, anche se lo friggi nel burro’. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Anna Falchi: ''Bene Finlandia nella Nato a scopo preventivo, Russi ci tolsero tutto''

Questa alleanza quindi ci tutelerebbe e ci metterebbe più al sicuro visto quello che sta succedendo in Ucraina'' Va fatto a scopo preventivo come ha fatto la Svezia''. (Adnkronos)

Abbiamo voluto dare alla discussione lo spazio necessario.”. “L’adesione alla Nato rafforzerebbe la sicurezza della Finlandia. “L’adesione della Finlandia alla Nato rappresenta un cambiamento radicale nella politica estera del Paese. (QuiFinanza)

Vedremo sul Fatto di domani quale posizione intendono prendere i partiti della maggioranza nel confronto con il premier. IL NOSTRO DIBATTITO SU RUSSIA E UCRAINA: DOMANI GAD LERNER. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr