Controllo del Green pass: dov’è la privacy?

Controllo del Green pass: dov’è la privacy?
Tecnica della Scuola INTERNO

Per questo motivo si spera che i sindacati o chi per essi intervengano immediatamente per bloccare questa evidente violenza nei confronti dei lavoratori della scuola

Di recente è stata presentata la nuova piattaforma per il controllo degli ingressi con il sistema del “semaforo” d’accordo con il garante della privacy.

Ci dicono che verrà rispettata la privacy di ognuno.

Il 14 settembre ci sarà lo sciopero, molti docenti risulteranno in servizio ma assenti se aderiranno ad esso. (Tecnica della Scuola)

Se ne è parlato anche su altre testate

“Abbiamo dato 400 milioni alle scuole con cui potranno assumere 20 mila insegnanti e 22 mila amministrativi e bidelli “Sono molto incoraggianti – spiega poi Bianchi – i dati sugli studenti”. (Il Fatto Quotidiano)

(ITALPRESS) – “Siamo tornati ad avere la gioia di avere le classi piene dei nostri ragazzi”. Lo dice il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi a Sky TG24. “Il 93% del personale scolastico è vaccinato”, prosegue. (SardiniaPost)

Oggi la scuola per 126 studenti delle scuole medie di Villongo riprenderà nei saloni dai soffitti affrescati e con vetrate di fine Ottocento del palazzo del Municipio, fresco di restyling e attrezzato proprio per questo motivo Una delle novità per l’anno scolastico alle porte è rappresentato dalle “scuole sentinella”: grazie ai tamponi molecolari salivari, si testerà un buon numero di “classi campione” tra scuole elementari e medie, a intervalli di 15 giorni. (IL GIORNO)

Green pass, test salivari, classi in Dad: breve guida alle nuove regole per il rientro a scuola

Si tratta del terzo anno scolastico condizionato dalla pandemia da coronavirus, anche se, rispetto ai due precedenti, ci sono delle novità. La volontà del Governo è chiarissima, come confermato dal ministro Patrizio Bianchi: "La scuola sarà l'ultima cosa che chiuderà nel Paese". (TargatoCn.it)

Se considerate che non tutto il Paese è partito, ma 4.500 scuole su 8.000, pensate che risultato straordinario che è» Il ministro Bianchi commenta l’inizio dell’anno dando qualche notizia. (La Stampa)

Nel caso di contagio, solo la classe infettata andrà in Dad, dunque non ci saranno interi istituti a casa. La scuola, insomma, è pronta a ripartire domani 13 settembre, ad eccezione di alcune regioni, tra cui Puglia e Calabria che riapriranno gli istituti scolastici il 20 settembre. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr