Foss-Solevaag oro nello slalom, Vinatzer 4°

Foss-Solevaag oro nello slalom, Vinatzer 4°
Altri dettagli:
Rai Sport SPORT

Per gli scandinavi sono le prime medaglie individuali in questi mondiali dopo l'oro nella gara a squadre.

Era da Sestriere 1997 che, con Tom Stiansen, la Norvegia non vinceva questo titolo.

Da venerdì a domenica prossimi le donne saranno in Val di Fassa per due discese ed un superG, mentre gli uomini gareggeranno sabato e domenica a Bansko, in Bulgaria, con due slalom giganti

Nello slalom speciale iridato, ultima gara di Cortina 2021, l'oro è andato al norvegese Sebastian Foss -Solevaag in 1.46.48. (Rai Sport)

Ne parlano anche altri giornali

Il titolo è andato a Sebastian Foss-Solevaag, che dopo la prima manche era terzo. A Cortina i titoli delle gare maschile sono stati vinti da Vincent Kriechmayr (discesa e superG), Mathieu Faivre (gigante e parallelo), Marco Schwarz (combinata alpina) e in ultimo da Sebastien Foss-Solevaag (slalom). (Radio Più)

Vinatzer fa sognare l’Italia fino a metà gara (secondo), poi chiude quarto con il freno a mano un po’ tirato; gli servirà da esperienza, a 21 anni il futuro è suo. Di Cortina 2021, nella testa rimangono principalmente le immagini della meravigliosa DrusciéA, la pista da slalom che ha chiuso le competizioni regalando uno spettacolo unico, tale da valere l’ingresso in Coppa del Mondo in futuro, anche al maschile. (QUOTIDIANO.NET)

E in cui l’Italia può rimpiangere l’uscita di pista di Gross, mentre era nettamente primo Delusione, nonostante una bellissima prova. (Corriere della Sera)

Alex Vinatzer: "Sono dispiaciuto, ma contento di essere tornato ai vertici!

Sebastian Foss-Solevaag si è aggiudicato lo slalom maschile dei Campionati Mondiali di sci alpino 2021 di Cortina d’Ampezzo ed è quindi l’ultima medaglia d’oro della manifestazione iridata nella “Perla delle Dolomiti”. (OA Sport)

La situazione, peraltro, è fluida e incerta, come se non bastassero le trappole di una disciplina che in ogni momento può dare la delusione dell’out. E’ una rivincita postuma di Alberto Tomba, che si era sempre battuto invano affinché, almeno nei grandi eventi, si tornasse a invertire i primi 15 e non i primi 30. (Corriere della Sera)

“Mi dispiace davvero tanto ma il risultato ottenuto nella prima manche non è bastato. Spero comunque di essere riuscito a far emozionare un po’ di italiani sul divano, come ha saputo fare Luca De Aliprandini. (Sciare)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr