Scarcerato un boss per gravi motivi di salute

Rainews24 INTERNO

Fa discutere la decisione del tribunale di sorveglianza di Bologna di concedere gli arresti domiciliari a Gerlando Alberti Junior, condannato all'ergastolo per l'uccisione di Graziella Campagna, ammazzata a 17 anni nel messinese il 12 dicembre del 1985 ... (Rainews24)

Su altri media

MESSINA. Via libera dai giudici di Bologna ai domiciliari per gravi motivi di salute. I familiari della vittima: è vergognoso Una cartella clinica poderosa che attesta gravi patologie, «con tumori maligni e benigni», ha fatto decidere il Tribunale di ... (Brescia Oggi)

BOLOGNA - Ventiquattro anni fa, il 12 dicembre del 1985, uccise Graziella Campagna, una stiratrice di 17 anni. Oggi, il boss Gerlando Alberti jr, 71 anni condannato all'ergastolo per quell'omicidio efferato ha avuto gli arresti domiciliari per motivi ... (L'Espresso)

Ecco come mandare in rovina un anniversario, guastare una ricorrenza. Perché quella di ieri a Saponara doveva essere un'occasione solo per onorare la memoria di Graziella. Momento di approfondimento sui temi della lotta alla mafia, alternato a spunti ... (Gazzetta del Sud)

"Ho appreso la notizia dai media: è una cosa è sconcertante, che un signore che ha ottenuto l'ergastolo dopo 8 mesi è agli arresti domiciliari". NAZIONALE | 12 dicembre 2009 | Così il sindaco di Saponara, Nicola Venuto, commenta la notizia che Gerlando ... (News Rimini)

Cosi' il sindaco di Saponara (Messina) Nicola Venuto, commenta la concessione dei domiciliari per Gerlando Alberti Junior. Il boss, da ieri ai domiciliari, e' uno degli assassini di Graziella Campagna, la ragazza uccisa nel 1985. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Roma, 13 dic. (Apcom) - La decisione di scarcerare l'assassino di Graziella Campagna "è scandalosa", tanto che "non abbiamo avuto il coraggio di dirlo a nostra madre": così Pasquale Campagna, uno dei fratelli della 17enne uccisa 24 anni fa dalla mafia, ... (L'Unità)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr