Germania al voto/ L’eredità della Merkel per il governo che verrà

Germania al voto/ L’eredità della Merkel per il governo che verrà
Il Messaggero INTERNO

Scholz non solo appare affidabile e competente, ma si presenta con un programma che, in fondo, prosegue nella linea del governo finora in carica.

Nei suoi lunghi anni di governo, Angela Merkel si è infatti progressivamente spostata verso sinistra ed è stata in grado di attirare il consenso di elettori socialisti.

Per ora non vi è quindi nessuna ragione di essere in ansia per i risultati delle imminenti elezioni tedesche

Si tratta certamente di un passaggio di grande rilievo storico: Angela Merkel ha governato per 16 anni il più importante e popoloso Paese dell’Unione Europea, di cui è stata la leader più forte, anche in conseguenza della continuità e dell’autorevolezza della sua presenza. (Il Messaggero)

Su altre testate

Al momento il suo è il secondo cancellierato più lungo della Germania. , se non si contano i 22 anni e 262 giorni di Otto von Bismarck. Angela Dorothea Merkel diventa cancelliera il 22 novembre 2005. (Corriere della Sera)

Il tutto mentre in Europa, dove Berlino ha un peso non indifferente, si sta discutendo animatamente sul patto di stabilità che al momento, causa Covid, è sospeso fino al 31 dicembre 2022. In mezzo c’è la Germania, arbitro di questa partita e classico ago della bilancia. (Money.it)

Eppure, quando in primavera i cristiani democratici della Cdu scelsero come successore della cancelliera Armin Laschet - un politico di lungo corso, già governatore dell’influente Renania Nord Westfalia, - la sua strada verso la vittoria veniva considerata sicura. (L'Eco di Bergamo)

Il saggio di Sergio e Beda Romano: la rotta di Angela Merkel (e dell’Unione europea)

Adenauer e l’economia sociale di mercato. Il “padre della patria” della Repubblica Federale, Konrad Adenauer, inaugurò la serie di leadership forti della Germania guidando la nazione dal 1949 al 1963. Espressione del sincretismo politico della Germania post-bellica, la Merkel ha rappresentato una figura trasversale ai suoi predecessori (InsideOver)

L’articolo di Tino Oldani per Italia Oggi. Arrivano dalla Germania i primi segnali sul conto da pagare per il Green Deal, varato dalla Commissione Ue a metà luglio per decarbonizzare le economie europee. (Startmag Web magazine)

Il libro di Sergio Romano e Beda Romano «Merkel. La cancelliera e i suoi tempi, Longanesi) per aver assunto un punto di vista unitario (la politica estera, e la possibile sopravvivenza dell’Unione Europea). (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr