Inquinamento dell'aria: dopo un mese di fuoco Caserta rischia lo 'sforamento'

Inquinamento dell'aria: dopo un mese di fuoco Caserta rischia lo 'sforamento'
CasertaNews INTERNO

Quindi, spiega Legambiente, "l'adozione di misure antismog già da questo settembre potrebbe essere l'unico modo per evitare il superamento dei limiti giornalieri di polveri sottili durante l'autunno e l'inverno prossimi

Altissimo il prezzo pagato per i roghi estivi che hanno devastato in particolare il Tifata.

Ed ora la soglia dei 35 giorni 'consentiti' in un anno è vicinissima.

Dall'inizio dell'anno la centralina Arpac di corso Giannone, a Caserta, ha registrato per 31 volte il superamento dei valori limite di pm10. (CasertaNews)

Se ne è parlato anche su altri media

Veneto, 13 settembre 2021 - Spetta a Venezia e Verona, con 41 giorni di sforamento dei limiti delle polveri sottoli, la maglia nera delle città fuorilegge per l'inquinamento dell'aria. Si difendono, con neanche il 40% dei compiti espletati, il Veneto e l'Emilia-Romagna. (il Resto del Carlino)

In campo agricolo, l’associazione chiede il divieto di spandimento liquami in campo senza copertura immediata Tra queste purtroppo spicca Avellino con già 39 sforamenti, risultando così il terzo capoluogo di provincia più inquinato d’Italia. (AvellinoToday)

Nei primi 9 mesi di quest'anno (i dati sono aggiornati al 6 settembre) Torino per ora è arrivata a 34 sforamenti. "In realtà — spiega Angelo Robotto, direttore generale dell'Arpa — nel 2020, nonostante i lockdown, a settembre c’erano già stati 47 sforamenti". (La Repubblica)

Verona maglia nera per l'inquinamento nel rapporto Mal'aria di Legambiente

Oltre alle città del nord però, a superare il limite suggerito dall’OMS sono anche città come Avellino (31µg/mc), Frosinone (30 µg/mc), Terni (29 µg/mc), Napoli (28 µg/mc), Roma (26 µg/mc), Genova e Ancona (24 µg/mc), Bari (23 µg/mc), Catania (23 µg/mc) solo per citarne alcune. (Il Mattino di Padova)

La peggiore in tutta Italia, con 41 giorni di sforamento del limite massimo di 50 microgrammi al metro cubo, per quanto riguarda l'inquinamento da polveri sottili. L'assessore all'ambiente Ilaria Segala sbotta così nel leggere che Legambiente, nel suo dossier "Mal'aria 2021", ha assegnato la "maglia nera" alla città di Verona. (L'Arena)

RAPPORTO MAL'ARIA - EDIZIONE SPECIALE 2021. Con Mal'aria, Legambiente ha segnalato i ritardi nell'applicazione dei provvedimenti di emergenza e dei piani di risanamento dell'aria, sia da parte del Governo che delle principali Regioni. (VeronaSera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr