superata quota 530.000 Coronavirus: i dati di mercoledì 21 luglio 2021

superata quota 530.000 Coronavirus: i dati di mercoledì 21 luglio 2021
Ufficio Stampa INTERNO

Questi ultimi sono stati 1.223 ed i contagi emersi sono 30.

Nel gruppo dei nuovi positivi ci sono 2 ragazzi tra 11-13 anni e 7 tra 14-19 anni.

Le somministrazioni nelle fasce Over 80, 70-79 anni e 60-69 sono rispettivamente 66.689, 88.207 e 101.382

Nel frattempo crescono i numeri della campagna vaccinale, sulla cui necessità insistono le autorità sanitarie e che finora ha portato alla somministrazione di 530.668 dosi. (Ufficio Stampa)

Su altre testate

Covid, Ats: incremento moderato dell’incidenza. L’aumento dei nuovi casi è pari a 48 (9 la settimana precedente, -2 due settimane fa e -43 tre settimane fa), con incremento percentuale pari al 75%, contro il 16% della scorsa settimana (-4% di due settimane fa e -43% rilevato tre settimane prima). (L'Eco di Bergamo)

Attualmente positivi: 51.308. Deceduti: 127.905 (+21). Dimessi/Guariti: 4.118.124 (+2.235). Ricoverati: 1.354 (-5). di cui in Terapia Intensiva: 158 (-7). Tamponi: 75.335.454 (+235.097). . Totale casi: 4.297.337 (+4.259 +0,1%) Il Ministero della Salute rende noto il bollettino sulla situazione coronavirus in Italia: sono 4.259 i nuovi casi a fronte di 235.097 tamponi eseguiti, tasso di positività 1,8%. (Calciomercato.com)

"Si capovolge così, radicalmente e senza forzature concettuali, quel maldestro paradigma che vorrebbe le mutazioni virali figlie della pratica vaccinale. (Adnkronos)

Sei nuovi contagiati dal covid oggi in provincia. Il bollettino di mercoledì 21 luglio

«I non vaccinati contro Covid-19 si paghino le spese sanitarie in caso di ricovero oppure risarciscano i danni che possono derivare dai contagi da loro certamente provocati». Un dato quello della pressione negli ospedali che negli ultimi bollettini nazionali appare in crescita pur rimanendo sulle soglie minime (Open)

I vaccinati guardano con sospetto i non vaccinati, e viceversa. Una disparità di trattamento rischierebbe di estendere il divario tra vaccinati e non vaccinati. (Ticinonline)

Nessun decesso di persona positiva al test del Covid-19 è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte I casi sono così ripartiti: 36 screening, 65 contatti di caso, 33 con indagine in corso; RSA/Strutture Socio-Assistenziali: 0; importati: 4. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr