Ranking ATP: che balzi Hurkacz e Sinner, Italia record: dieci Top 100

Ranking ATP: che balzi Hurkacz e Sinner, Italia record: dieci Top 100
Tiscali.it SPORT

Alle sue spalle, distanziato di 1933 punti, il russo Daniil Medvedev, che il mese scorso si è accomodato per la prima volta in carriera sulla seconda poltrona, e precede Rafa Nadal, che comunque allunga la striscia record a 811 settimane consecutive in top ten.

Il successo nel challenger di Marbella riporta infatti Gianluca Mager tra i primi 100 della classifica mondiale, dove sono dunque dieci ora gli azzurri, per la prima volta nella storia

Record personale (n. (Tiscali.it)

Su altre testate

All'atto finale del torneo di Miami ha perso contro un avversario alla sua portata, dopo aver impallinato grandi campioni nei turni precedenti. Ha pagato cara l'emozione, ma a 19 anni certi limiti di sé sono inesplorati. (La Verità)

Sinner ha purtroppo perso la finale contro Hubert Hurkacz, ma siamo sicuri che partite come questa non faranno altro che spingere Jannik ancora oltre. Ricordiamo che Sinner giocherà la sua prima partita sulla terra battuta dell'anno al Masters 1000 di Monte Carlo, in programma dall'11 al 18 aprile. (Tennis World Italia)

Batteva Jannik Sinner sulla terra rossa di Casale, sembrava un predestinato e invece adesso il fenomeno è l’altro, quello che da ragazzino perdeva. Ma non ho rimpianti, so che non tutto è perduto e davanti a me avrò ancora le possibilità (La Stampa)

Così Sinner ha scoperto il tifo per il Milan e Ibrahimovic: “Mi ha appassionato”

E’ Riccardo Piatti, tecnico di Sinner, a pronunciarsi così in un’intervista concessa a Sky Sport nella quale ha espresso una valutazione molto chiara: “Jannik non è ancora quel giocatore di cui tutti parlano, deve crescere e fare esperienza. (OA Sport)

Il calcio gli piace anche seguirlo e tifarlo e ha rivelato di essere un tifoso del Milan. Batte un cuore rossonero in Sinner, che ha una grande ammirazione per Zlatan Ibrahimovic. (Sport Fanpage)

Quest’anno finirà la stagione tra i primi 10-12 del mondo e sarà a Torino per le ATP Finals, almeno come riserva”. Come ricorda Riccardo, deve crescere solo in partite giocate ed esperienza, ma è già buon punto con tutti i match giocato in questi due anni nel circuito ATP. (Ubi Tennis)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr