ATALANTA - Il nuovo ds D'Amico: "Vogliamo rinforzare la squadra, non ci poniamo obiettivi"

ATALANTA - Il nuovo ds D'Amico: Vogliamo rinforzare la squadra, non ci poniamo obiettivi
Napoli Magazine SPORT

Ci sarà un’evoluzione molto complicata, ci sono delle dinamiche che cambiano dall’oggi al domani, vogliamo rinforzare la squadra.

La squadra è competitiva e forte, poi i risultati possono essere visti in modi differenti.

Per me quello che ha fatto l’Atalanta è un grande risultato, poi c’è un altro punto di vista.

Non credo sia giusto immaginare delle valutazioni di mercato, è fatto da tante piccole situazioni che dipendono da tante cose

D'Amico: "Vogliamo rinforzare la squadra, non ci poniamo obiettivi". (Napoli Magazine)

Ne parlano anche altre fonti

Tony D’Amico, nuovo direttore sportivo dell’Atalanta, si è presentato in conferenza stampa per parlare di obiettivi e cessioni. Ci sarà un’evoluzione, il mercato di oggi è molto complicato, ci sono delle dinamiche che cambiano dall’oggi al domani, vogliamo rinforzare la squadra. (SOS Fanta)

Il direttore dell’area sport dell’Atalanta esordisce senza botti, ma in italiano: “Castagne, Luca Percassi e il mio lavoro con Ancelotti”. “Com’è che dite voi a Bergamo ‘never give up’? CONGERTON: LUCA PERCASSI SA VENDERE. (Calcio Atalanta)

Il declino esiste, per una squadra, un ciclo, o per un atleta – disse l’allenatore nerazzurro – Non è facile da accettare. Il nuovo Direttore Sportivo nerazzurro ha fatto il punto sul mercato e gli obiettivi della “nuova Dea” in conferenza stampa. (CalcioToday.it)

Atalanta, Percassi: "Mercato? Vogliamo rinforzarci ma dico una cosa"

È questo ciò che filtra dalle parole del nuovo direttore sportivo della Dea Tony D'Amico che nel corso della sua confetenza stampa di presentazione ha parlato così del centrocampista serbo e di Barak: "Sono due nomi importanti, sono due ragazzi a cui sono molto affezionato, ma al momento non rientrano nelle nostre idee". (La Lazio Siamo Noi)

Sono sempre stato un estimatore del modello Atalanta, vogliamo svilupparlo e ampliarlo. Gasperini e Juric hanno tante cose in comune, il modello dell'Hellas è sempre stato l'Atalanta. (VeronaSera)

Bisogna essere orgogliosi di lavorare per questa società, bisogna conquistarsi questa cosa ogni giorno e in ogni area. Non dobbiamo cambiare ciò che siamo, ma rafforzarci. (Fantacalcio ®)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr