Tamponi in parafarmacia, polemica dopo il 'no' in Senato: "Interessi lobbistici"

Tamponi in parafarmacia, polemica dopo il 'no' in Senato: Interessi lobbistici
LivornoToday INTERNO

Un voto duramente criticato dall'Associazione parafarmacie della Toscana che individua negli "interessi lobbistici" l'unica ragione possibile di una decisione che va "contro l'interesse dei cittadini".

Farmacie, drive through e hub preposti dalle Asl.

L'Associazione parafarmacie della Toscana che sta sempre dalla parte dei cittadini resta, nonostante tutto, a disposizione per aiutare il Sistema Sanitario Regionale"

"Sarebbe stato un contributo importante per i cittadini che ogni giorni ci chiamano per sapere se eseguiamo i tamponi perché i tempi di attesa purtroppo sono lunghi per l'alta richiesta - conclude Poli -. (LivornoToday)

Su altre fonti

“Tamponi nelle parafarmacie? Siccome vi era una discussione in atto, l’emendamento è stato trasformato in ordine del giorno per fare in modo che proprio in questi giorni i nodi vengano sciolti“. (Il Fatto Quotidiano)

La regolamentazione delle professioni liberali. Anche le scelte su quali professioni e quali servizi meritino di essere regolamentati dovrebbero essere riviste periodicamente. (Lavoce.info)

"Come annunciato la battaglia del Movimento 5 Stelle non si ferma. Ho firmato l'emendamento della collega Stefania Mammì al decreto milleproroghe per chiedere al governo di far processare i tamponi antigienici rapidi anche nelle parafarmacie. (Approdo Calabria)

Bocciato emendamento di Castaldi per tamponi rapidi nelle parafarmacie: "Non ci arrendiamo"

Sputnik Italia [email protected] +74956456601 MIA „Rosiya Segodnya“ 252 60. 2022. Sputnik Italia [email protected] +74956456601 MIA „Rosiya Segodnya“ 252 60. Notiziario. it_IT. Sputnik Italia feedback. (Sputnik Italia)

"Ieri, il Parlamento, nel quale siedono anche i 5 stelle, il movimento di cui Tosi fa parte, ha bocciato l'emendamento al decreto Covid che avrebbe consentito anche alle parafarmacie di fare tamponi, come chiesto dal consigliere di minoranza". (La Repubblica)

"Ironia della sorte - sottolinea Castaldi - è che il relatore, dopo aver dato parere favorevole, ha poi votato contro" "Un emendamento che, vista l'alta richiesta di test da parte dei cittadini, causata dall'aumento dei contagi, avrebbe permesso un passo avanti fondamentale. (Zonalocale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr