WhatsApp, utenti si spostano su Telegram: il crasso non è l’unica ragione

Tecnoandroid SCIENZA E TECNOLOGIA

Proprio tale scenario, a discapito dei bug temporanei che interessano WhatsApp, sta spingendo sempre più persone a scegliere Telegram come piattaforma di riferimento per la messaggistica istantanea

In assenza della principale piattaforma di messaggistica istantanea, sempre più utenti hanno deciso di ancorarsi a Telegram per le loro comunicazioni quotidiane.

Chi non accetta i nuovi termini imposti da WhatsApp, infatti, dallo scorso 15 Maggio non può più utilizzare il servizio, né tantomeno accedere alla stessa piattaforma. (Tecnoandroid)

Ne parlano anche altri giornali

L’azienda di Mountain View, come riportato da Cellulari.it, starebbe riflettendo sulla possibilità di creare un sistema alternativo a WhatsApp. Questo momento di debolezza dell’app sta stuzzicando Google sul lanciare una sfida clamorosa ad un vero big della instant chat. (Centro Meteo italiano)

La piattaforma di messaggistica più famosa del pianeta è senza alcun dubbio WhatsApp, l’app vestita di verde vanta infatti una platea di utenti mostruosa, con oltre 2 miliardi di utenti attivi in tutto il mondo, un valore record che riesce a reggere anche brutti colpi come quello autoinflitto il 4 Ottobre quando tutti i sistemi sono andati in blocco. (Tecnoandroid)

Cosa fare per evitare che WhatsApp si esaurisca a novembre? A causa dei costanti aggiornamenti dell’applicazione, i sistemi operativi dei modelli sopra indicati non saranno in grado di supportare i miglioramenti. (Corriere Locride)

WhatsApp occupa in pianta stabile un posto tra le piattaforme di messaggistica istantanea più usate a livello globale e pertanto ci interessano particolarmente le novità che la riguardano, anche quelle che sono ancora in fase di sviluppo. (Androidworld)

L’ultimo trucchetto per difendere la propria privacy è quello di nascondere l’ultimo accesso, sempre dalle Impostazioni. Proteggere la propria privacy adesso è semplicissimo. (Inews24)

Lasciare il telefono incustodito, sulla scrivania a lavoro, sul tavolino di un bar, anche solo per qualche minuto, ci può esporre a questo tipo di rischio Questo succede soprattutto quando usiamo WhatsApp che è l’app di messaggistica che spesso resta aperta e quindi visibile sul nostro smartphone. (Kronic)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr