Dl sostegni, 3 anni di tempo per utilizzare voucher concerti

Dl sostegni, 3 anni di tempo per utilizzare voucher concerti
LaPresse ECONOMIA

(LaPresse) – Tre anni di tempo per utilizzare il voucher ottenuto in cambio del biglietto per un concerto annullato causa Covid.

“Limitatamente ai titoli di accesso a spettacoli dal vivo, il termine di utilizzo del voucher è di 36 mesi dalla data di emissione”, si legge nel testo

E’ quanto prevede un emendamento al decreto sostegni approvato dalle commissioni al Senato.

Roma, 4 mag.

(LaPresse)

Se ne è parlato anche su altri media

miliardi di cartelle da riscuotere, ma più del 90% è praticamente inesigibile. In Europa non mi pare ci siano casi simili al nostro. Nella storia ci sono esempi di Paesi ricchi e avviati verso uno sviluppo economico elevato, conquistati dal “debito pubblico” (Proiezioni di Borsa)

società) che hanno percepito, nel periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2019, un reddito imponibile non superiore a 30mila euro. Si tratta di 11 anni di debiti per i contribuenti che non hanno pagato le cartelle esattoriali. (RagusaNews)

Col decreto Sostegni-bis infatti, questa proroga potrebbe diventare ufficiale: entro questa settimana si attendono conferme dell’inserimento di questo provvedimento nel decreto. La proroga ulteriore delle cartelle esattoriali. (Sassari Oggi)

Cartelle esattoriali, proroga di un altro mese. Irap slitta a settembre

Con il comunicato n. 88 del 30 aprile 2021, il Ministero dell'Economia e delle Finanze informa che è in corso di definizione il provvedimento normativo che differirà al 31 maggio 2021 il termine di sospensione delle attività di riscossione, attualmente fissato al 30 aprile 2021 dall'articolo 4 del Dl 41/2021 (Decreto Sostegni). (Il Sole 24 ORE)

Nel Decreto Sostegni bis potrebbero trovare posto interventi sulla riscossione: ipotesi pace fiscale e mini-condono cartelle, ripresa graduale a scaglioni. Il condono cartelle fino a 5mila euro potrebbe essere stato solo un primo passo, dunque. (PMI.it)

Il decreto 104/2020 che ha normato la sospensione delle cartelle esattoriali, definiva il 30 novembre come scadenza alla validità del decreto. Come già detto, la macchina della riscossione ripartirà gradualmente, inserendo criteri selettivi che daranno la precedenza alle cartelle esattoriali di coloro che sono stati meno colpiti dalla pandemia (Consumatore.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr