Concertone, Fedez dal palco: "Mio intervento considerato inopportuno"

Concertone, Fedez dal palco: Mio intervento considerato inopportuno
Per saperne di più:
L'HuffPost INTERNO

Il monologo atteso - e discusso - di Fedez al Concertone del Primo maggio è arrivato dopo una giornata di polemiche a distanza tra lui e la Lega.

“Buon primo maggio e buona festa a tutti i lavoratori, anche a chi un lavoro ce l’ha ma non ha potuto esercitarlo per oltre un anno.

Il contenuto diáquesto intervento è stato definito inopportuno dalla vicedirettrice di Raitre

Caro Mario, come si è esposto riguardo alla Superlega con grande tempestività, sarebbe altrettanto gradito il suo intervento nel mondo dello spettacolo”, ha detto. (L'HuffPost)

Se ne è parlato anche su altri giornali

E Fedez sul suo profilo Twitter pubblica il video della telefonata: "La Rai smentisce la censura. Il contenuto di questo intervento è stato definito inopportuno dalla vicedirettrice di Raitre". (QUOTIDIANO.NET)

L’attacco di Fedez alla Lega. Poi l’attacco durissimo alla Lega sulla legge Zan: «Due parole sull’uomo del momento, il sonnecchiante Ostellari. Né la Rai né la direzione di Rai3 hanno mai operato forme di censura preventiva nei confronti di alcun artista del concerto». (Open)

Non ha risparmiato nessuno questa sera Fedez e ha proseguito il suo intervento contro alcune personalità politiche che si sono espresse con parole forti e inaccettabili contro la diversità di genere. Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da FEDEZ (@fedez). (Yeslife)

Concerto Primo Maggio, Fedez: "Mio intervento inopportuno per vicedirettrice Rai3"

Mai chiesto preventivamente i testi». Dopo il monologo del rapper sul palco del 1 maggio, arriva una nota di risposta dalla Rai che smentisce categoricamente le accuse a loro rivolte. (leggo.it)

O meglio, dai vertici di Rai3 mi hanno chiesto di omettere dei nomi, dei partiti e di edulcorarne il contenuto. Fedez contro la Rai. Prima la Rai per aver chiesto il testo del discorso, poi Mario Draghi e poi la Lega e Salvini per il ddl Zan. (il Giornale)

Fedez parla dal palco del concertone del 1 maggio dopo aver ribadito quanto aveva già raccontato nel pomeriggio su Instagram in merito a una presunta censura politica al suo intervento. La precisazione è arrivata subito: «Ovviamente da persona libera mi assumo tutta la responsabilità di ciò che dico e faccio. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr