A Colonia i muezzin chiameranno i fedeli alla preghiera tramite altoparlanti

A Colonia i muezzin chiameranno i fedeli alla preghiera tramite altoparlanti
Approfondimenti:
Dire ESTERI

Sulla base dell’intesa, i “muezzin” delle 35 moschee della città avranno ora l’opportunità di invitare alla preghiera riproducendo il messaggio ogni venerdì, per cinque minuti, tra mezzogiorno e le tre di pomeriggio.

L’accordo stretto con la comunità musulmana locale dura due anni, è rinnovabile e vuole portare a un miglioramento dei rapporti sociali attraverso la conoscenza reciproca.

Di Giulio Ucciero. (Dire)

Se ne è parlato anche su altri giornali

È esplosa la polemica in Germania per la decisione delle autorità di Colonia di autorizzare tutte e 35 le moschee cittadine, compresa quella più grande del Paese, a diffondere ogni venerdì tramite altoparlanti, come nelle nazioni islamiche, il “canto del muezzin“. (Metropolitan Magazine )

Murat Şahinarslan, direttore del Forum della Moschea Centrale, è soddisfatto: "Non sarà forte come le campane delle chiese, ma simbolicamente è un altro passo avanti", dice. Anche la prima cittadina di Colonia, Henriette Reker, spende parole di apprezzamento per l'accordo raggiunto: "La gente di Colonia pratica la tolleranza, ama la tolleranza e ora la vivrà. (Euronews Italiano)

I sostenitori della moschea avevano tranquillizzato i cittadini sostenendo che non sarebbe stata permessa la diffusione della chiamata alla preghiera, che di norma avviene cinque volte al giorno nei Paesi musulmani. (Avvenire)

A Colonia è consentito l'invito del muezzin alla preghiera del venerdì

Contro i muezzin in riva al Reno, protesta la comunità ebraica di Colonia, la più antica al di là delle Alpi. Sentire il richiamo del muezzin, nel cuore d´Europa, in riva al Reno, è indifferente, sorprendente, straniante, o invece intollerabile? (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Colonia ha la moschea più grande di tutta la Germania e ci sono 35 moschee in tutta città; tutte insieme potranno chiamare al momento della Jum’à, i musulmani alla preghiera con il suono del muezzin, in un lasso di tempo che va da mezzogiorno alle tre del pomeriggio. (DailyMuslim.it)

"Consentire il canto del muezzin è un segno di rispetto", aveva scritto Reker su Twitter la scorsa settimana (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr