Hysaj, Bella Ciao diventa un caso: «Non sapeva cosa stava cantando»

Hysaj, Bella Ciao diventa un caso: «Non sapeva cosa stava cantando»
Approfondimenti:
ilmattino.it SPORT

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati

La colpa è tutta di Raul Albiol.

«Ma che volete che ne sappia del valore politico o patriottico di Bella ciao?

È lui, il difensore spagnolo che aveva Bella ciao come canzone da canticchiare in gruppo e che tante volte è stata scandita anche nei lunghi ritiri azzurri qui in Val di Sole.

È un ragazzo albanese che pensa solo al calcio, che ha sofferto tanto per arrivare dove è arrivato. (ilmattino.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Anche perché, onestamente, che Hysaj abbia pensato a Bella Ciao in chiave politica è quantomeno ardito considerando le origini albanesi del ventisettenne di Scutari. (Cagliari News 24)

È un ragazzo che gioca a calcio". vedi letture. “Ma che volete che ne sappia del valore politico o patriottico di Bella Ciao”. È pure lui adesso scombussolato da tutto quello che sta succedendo attorno. (TUTTO mercato WEB)

In onda a Radio Marte, è intervenuto Mario Giuffredi, agente di alcuni calciatori del Napoli e dell'ex Elseid Hysaj. Il terzino albanese, arrivato alla corte di Sarri nel Lazio, è stato protagonista di un equivoco con i nuovi tifosi. (Spazio Napoli)

Polverone Hysaj, durante l’amichevole i tifosi spiazzano tutti

Bella Ciao – la sensazione è questa – è una vittima collaterale: avrebbe potuto intonare Vattene amore, sarebbe stata la stessa cosa. Partigiano a sua insaputa. (IlNapolista)

L'ex Napoli ha scatenato l'ira di una frangia della sua nuova tifoseria dopo avere cantato Bella Ciao, canzone simbolo della Resistenza. Il nuovo gioco di Maurizio Sarri è fatto di dettami, idee e schemi. (AreaNapoli.it)

Hysaj segna in amichevole e i tifosi della Lazio lo applaudono. Hysaj segna un gol in amichevole e lo stadio gli dedica una standing ovation: pace fatta con la tifoseria della Lazio? (SerieANews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr