Primo maggio in Sardegna con 184 contagi su oltre 4mila tamponi

Primo maggio in Sardegna con 184 contagi su oltre 4mila tamponi
YouTG.net INTERNO

Sul territorio, dei 54.691 casi positivi complessivamente accertati, 14.307 (+48) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.246 (+10) nel Sud Sardegna, 4.837 (+10) a Oristano, 10.647 (+54) a Nuoro, 16.654 (+62) a Sassari

Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 184 nuovi casi.

Le persone in isolamento domiciliare sono 16.556 e i guariti sono complessivamente 36.328 (+298). (YouTG.net)

La notizia riportata su altri giornali

In Sardegna, Enel X andrà ad installare oltre 1.000 punti di ricarica per le auto elettriche: ci saranno anche colonnine Fast. (HelpMeTech)

Sul territorio, dei 54.691 casi positivi complessivamente accertati, 14.307 (+48) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.246 (+10) nel Sud Sardegna, 4.837 (+10) a Oristano, 10.647 (+54) a Nuoro, 16. (vistanet)

Segnaliamo che il negozio è stato aperto finché la regione si è trovata in zona bianca, gialla e arancione, richiamando al lavoro i dipendenti. Solo a causa della conseguente diminuzione del giro d’affari i 120 impiegati sono stati temporaneamente messi in CIGD. (Casteddu Online)

Cagliari, test rapidi gratis alla stazione: l'iniziativa della Croce rossa italiana

Sono 54.815 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell'emergenza. Si registrano due nuovi decessi (1.389 in tutto). (OlbiaNotizie)

Le persone in isolamento domiciliare sono 16.481 e i guariti sono complessivamente 36.534 (+206) In totale sono stati eseguiti 1.193.791 tamponi, per un incremento complessivo di 3.468 test rispetto al dato precedente. (SassariNotizie.com)

“Stiamo anche valutando la possibilità di mettere in piedi una task force mobile – dice all’Ansa il presidente regionale della Cri della Sardegna, Sergio Piredda – in grado di poter andare nei diversi centri dell’Isola che eventualmente potesse richiedere il servizio attraverso un’interlocuzione con i sindaci”. (SardiniaPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr