«Beati gli ultimi», lo spot turistico di Stefano Accorsi ironizza sull’Emilia-Romagna sempre prima

«Beati gli ultimi», lo spot turistico di Stefano Accorsi ironizza sull’Emilia-Romagna sempre prima
Corriere della Sera CULTURA E SPETTACOLO

«Beati gli ultimi», insomma, se dietro a quell’ultimo posto ci sono in realtà solo cose positive

Il video di Apt con l’attore testimonial - Regia Paolo Freschi /corrieredibologna.tv - CorriereTv. Il luogo comune vuole che l’Emilia-Romagna sia sempre prima nelle diverse classifiche: economiche, sociali, sportive, benessere e altre voci.

Stefano Accorsi, negli ultimi anni testimonial della sua terra per promuoverla dal punto di vista turistico ironizza su questo tema e ci costruisce attorno un divertente spot che in realtà ribadisce quante siano le eccellenze regionali e le attività che quotidianamente si svolgono in Emilia-Romagna. (Corriere della Sera)

Su altri giornali

Così si apre il nuovo spot di Stefano Accorsi che mostra le bellezze e le eccellenze dei territorio, a partire dalla Riviera, e che a livello comunicativo gioca col paradosso per arrivare a stabilire che l’Emilia Romagna è una terra di ultimi (autenticamente piacevolmente ultimi) e non solo. (News Rimini)

Stefano Accorsi piange la scomparsa di un suo caro amico, la notizia della sua morte è piombata inaspettatamente, un fulmine a ciel sereno. Stefano Accorsi è un attore molto conosciuto nel panorama cinematografico italiano, protagonista di tanti film ha lavorato accanto a grandi colleghi come Stefania Sandrelli, Vittoria Puccini, Libero De Rienzo. (Yeslife)

Una terra di ultimi (e patacca). Il video di Accorsi per l’Emilia Romagna

Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Edoardo Leo (@edoardoleo). Stefano Accorsi, invece, lo ha omaggiato chiamandolo con il suo soprannome – ovvero Picchio – seguito da un cuore. (Cinematographe.it - FilmIsNow)

Così si apre il nuovo spot di Stefano Accorsi che mostra le bellezze e le eccellenze dei territorio, a partire dalla Riviera, e che a livello comunicativo gioca col paradosso per arrivare a stabilire che l’Emilia Romagna è una terra di ultimi (autenticamente piacevolmente ultimi) e non solo. (News Rimini)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr