M5S, Raggi a eletti: "Niente correnti, accusa offensiva"

M5S, Raggi a eletti: Niente correnti, accusa offensiva
Adnkronos INTERNO

"Ne ho anche già parlato con Conte: occorre riorganizzarsi a livello territoriale e le liste civiche sono importantissime.

Propongo di farlo insieme", chiude la prima cittadina uscente

"Ragazzi, premesso che qui nessuno vuole creare correnti e francamente l'accusa la trovo pure offensiva, qui il punto è un altro.

Al netto del 6 municipio, dove siamo in ballottaggio e speriamo di vincere, nei prossimi anni saremo all'opposizione e occorre fare alcuni ragionamenti". (Adnkronos)

Se ne è parlato anche su altri media

L’attenzione ora è rivolta soprattutto alla sindaca di Roma Virginia Raggi. Conte ha già detto che non sosterrà le destre e strizza l’occhio all’area progressista. (Corriere della Sera)

"A Casal Bruciato - ricorda l'esponente del M5S - sono stata insultata pesantemente da frange di estrema destra, da Casapound a Forza Nuova. Ed è ricapitato quando sono andata sotto la sede di Casappund per togliere la scritta. (RomaToday)

Raggi all’opposizione sempre e comunque quindi, per ricostruire un consenso (quello grillino) in gran parte perso dopo il quinquennio con la fascia tricolore. “È stato un incontro approfondito sui temi”, dice Gualtieri, dal canto suo Raggi ribadisce: “Non darò indicazioni di voto al ballottaggio (come disse dopo l’incontro con Michetti). (Il Riformista)

Ballottaggio Roma, il caffé Gualtieri-Raggi: «A te un ruolo nell'Expo». La sindaca: «Ma sto all'opposizione»

La Raggi punterebbe a riaffermare il suo profilo di livello nazionale tra i 5 stelle e non solo di consigliera comunale di opposizione. – Sconfitta in Campidoglio, arrivata quarta al primo turno delle amministrative, Virginia Raggi prova a giocare la sua partita all’interno del Movimento 5 stelle, di cui resta una delle figure più in vista. (EOS Sistemi avanzati scrl)

Molto di più di quello tra la sindaca uscente ed il candidato del centrodestra Enrico Michetti. A livello nazionale mi sembra che questa intesa ci sia quindi non capisco il tema della domanda” (Il Fatto Quotidiano)

Cronometro alla mano, è durato di più l'incontro di ieri tra Virginia Raggi e Roberto Gualtieri, rispetto a quello con Michetti di venerdì. Almeno un «voto personale», dato che l'ex premier risiede a Roma e andrà al seggio in centro storico. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr