L’Italia è la capitale dell’Unione Europea per film piratati

L’Italia è la capitale dell’Unione Europea per film piratati
Lega Nerd INTERNO

Italia campione europea dei film e delle serie piratati.

Il Bel Paese è in cima alla lista UE dei contenuti televisivi illegali.

Anche per merito/colpa del cosiddetto “pezzotto”, l’Italia è in cima alle liste dell’Unione Europea che riguardano la pirateria di film e serie TV.

Tra i film più richiesti compaiono Thor, Justice League e Blade Runner 2049, mentre le serie Tv più scaricate illegalmente sono Mr. (Lega Nerd)

Su altre testate

Reynders ha poi confermato che «il regolamento entrerà in vigore il primo luglio ma l’introduzione inizia subito, più certificati verranno emessi nelle prossime settimane più riusciremo ad evitare problemi». (Corriere del Ticino)

Questo perché, anche se il regolamento europeo entrerà in vigore soltanto il 1° luglio, nove Stati hanno deciso di introdurre in anticipo il documento: Bulgaria, Repubblica Ceca, Danimarca, Germania, Polonia, Lituania, Grecia, Croazia e Spagna. (La Stampa)

– Il Parlamento Europeo ha approvato il regolamento che istituirà il certificato Covid Ue digitale, o Green Pass, che entrerà in vigore il prossimo primo luglio. Il certificato non costituirà una condizione preliminare per la libera circolazione e non sarà considerato un documento di viaggio: restrizioni di viaggio aggiuntive solo se debitamente giustificate (Quotidiano online)

L'Ue promuove le acque balneari italiane: “eccellenti” in 9 casi su 10

VACCINATI - Il Pass sarà valido a partire da quattordici giorni dopo l'ultima dose di vaccino anti-Covid. (Tog/Adnkronos). Green pass covid europeo, arriva il semaforo verde del Parlamento Ue. (Adnkronos)

maggiore istruzione, minore età, maggiore ampiezza aziendale, maggior valore aggiunto delle produzioni) sono tipici degli operatori e delle imprese biologiche. Questo è un bell’esempio del cosiddetto approccio “One Health”, cioè di come la salute ambientale, animale ed umana siano strettamente interconnesse. (L'HuffPost)

L'89% delle acque balneari italiane ha passato a pieni voti il controllo dell'Ue che le ha classificate come "eccellenti". Il commissario per l'Ambiente, Virginijus Sinkevicius ha definito "una buona notizia per i cittadini europei" il fatto che la qualità delle acque di balneazione nell'Unione sia elevata. (EuropaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr