Nuovi colori regioni dal 3 maggio: Puglia spera nel giallo, Sardegna verso l'arancione

Nuovi colori regioni dal 3 maggio: Puglia spera nel giallo, Sardegna verso l'arancione
Sky Tg24 INTERNO

Ansa. Oggi, come ogni venerdì, è il giorno dei cambi di colore per le regioni, dopo la riunione della cabina di regia ministero della Salute-Iss che analizzerà i dati settimanali e fornirà al ministro Roberto Speranza il report da cui saranno eventualmente emesse le relative ordinanze che saranno in vigore da lunedì 3 maggio.

Pochi i cambi previsti, dopo il pieno di regioni gialle della scorsa settimana e le riaperture del 26 aprile. (Sky Tg24 )

Se ne è parlato anche su altri giornali

Regole per le zone rosse. Consentititi gli spostamenti tra altre regioni e province per le persone munite di “certificazione verde”. Regole per le zone arancione. Consentititi gli spostamenti tra altre regioni e province per le persone munite di “certificazione verde”. (Wired Italia)

Chiude il quadro delle Regioni attualmente in zona Arancione la Valle d’Aosta, che rischia il passaggio in zona Rossa In realtà, numeri alla mano, non dovrebbero verificarsi passaggi dalla zona Gialla alla zona Arancione. (News Mondo)

Ora però.». Il sistema a colori italiano inizia però a conquistarsi anche qualche"nemico" Nettamente meno presente è invece quella brasiliana, con una prevalenza del 4.5%, mentre le altre varianti monitorate dall'ISS non superano la soglia dello 0.5%. (Ticinonline)

Non per tutte le Regioni è confermata la Zona Gialla dal 3 maggio

Seconde case. Sì all'accesso alle seconde case, anche se si trovano in zona arancione o rossa. Bar e ristoranti. Il primo maggio si può andare a pranzo e a cena solo all'aperto nei ristoranti in zona gialla. (ilmessaggero.it)

VIRUS, LE VARIANTI. In Italia la variante inglese è pari al 91,6% dei casi, mentre quella brasiliana riguarda il 4,5% Tre regioni hanno un Rt maggiore di 1 e anche se l'incidenza è in diminuzione resta ancora elevata. (Il Giornale di Vicenza)

L’Italia riparte dalla Zona Gialla ma c’è un rischio all’orizzonte. ROSALIA GIGLIANO La zona gialla, da lunedì 26 aprile, è prevalente in quasi tutta la Penisola, ma ci sono territori che ancora sono in zona arancione e rossa. (La Luce di Maria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr