Rogo Airola. Quattordici sindaci al fianco imprenditori Affinita e De Lucia

Rogo Airola. Quattordici sindaci al fianco imprenditori Affinita e De Lucia
Ottopagine INTERNO

Allo stesso modo auspichiamo che vengano posti in essere tutti gli approfondimenti tesi a garantire la massima sicurezza a pro delle Comunità e dell'ecosistema

Rogo Airola.

"Come Istituzioni saremo vicini per ogni iniziativa di sinergia e di collaborazione.

Le famiglie Affinita e De Lucia e l'azienda Sapa da sempre rappresentano motivo di lustro per il Comprensorio intero nonché una risorsa occupazionale preziosa". (Ottopagine)

Ne parlano anche altri giornali

In riferimento al territorio complessivo interessato dall’evento, il quadro meteorologico continua ad essere caratterizzato da una sostenuta ventilazione di grecale che favorisce la dispersione delle sostanze inquinanti. (Ottopagine)

“L’incendio che ha devastato il deposito di materiale plastico della Sapa ad Airola ( Benevento ), oltre che un dramma per gli imprenditori e le maestranze di quell’azienda, rappresenta un grave pericolo per la popolazione”. (TV Sette Benevento)

Nemmeno un mese fa, a Teverola (Caserta) stesso rogo, stesso disastro. A cura di Ciro Pellegrino. Ieri i fumi di un grosso incendio di materiale plastico stoccato ad Airola, provincia di Benevento, hanno ammorbato mezza Campania. (Fanpage.it)

Incendio Airola. La Sapa: Impiegheremo tutte le nostre forze per capire le cause

Al momento, tenuto conto delle particolari condizioni meteoclimatiche, della forte ventilazione nel corso dell’evento e della conseguente diluizione dei contaminanti, è ragionevole ipotizzare livelli di inquinamento non eccessivamente preoccupanti. (Nano TV)

Un pensiero, in particolare, ai due vigili del fuoco ricoverati in ospedale per lieve intossicazione L’azienda conferma che l’incendio occorso ieri presso l’hub logisitico di Airola – dove sono stoccati i prodotti finiti, destinati ai clienti, con materiali al 100% riciclabili – non ha causato feriti. (EdizioneCaserta)

In relazione ai fumi provocati dalle fiamme, i primi dati dell’Arpac di monitoraggio della qualità dell’aria, affermano che “In tutta l’area interessata le stazioni della rete di monitoraggio della qualità dell’aria non hanno registrato superamenti dei limiti di legge in nessuno dei parametri normati” (Ottopagine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr