I vaccini hanno evitato 22mila morti e 445mila contagi in Italia

L'HuffPost SALUTE

Questo, spiega l’Iss, è dovuto al fatto che è stata “la prima fascia di età a raggiungere alte coperture oltre a quella a maggior rischio di morte per Covid”.

Delle 22mila morti evitate il 71% è negli over 80.

Le percentuali proseguono con il 18% di decessi evitati nella fascia 70-79, l′8% nella 60-79 e il 2% negli under 60, gli ultimi ad essere vaccinati.

Oltre 22mila sono le vite che i vaccini hanno risparmiato. (L'HuffPost)

Se ne è parlato anche su altri media

Per quanto riguarda l'Italia, secondo i numeri diffusi dall'Istituto Superiore di Sanità, i vaccini hanno permesso di ''evitare 22mila morti''. I decessi evitati dai vaccini. I dati sono contenuti in due nuovi studi, entrambi pubblicati oggi dalla rivista Eurosurveillance. (Today)

La vaccinazione in Europa ha evitato quasi mezzo milione di morti tra le persone over 60 nel periodo dicembre 2020-novembre 2021. Sono i risultati di un nuovo studio dell’Ufficio regionale dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per l’Europa e del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) pubblicato su Eurosurveillance. (Corriere del Ticino)

"Questi studi - osserva Brusaferro - sono importanti perché rilevano come le persone vaccinate abbiano un rischio molto più basso di avere conseguenze gravi dall'infezione" E' l'Istituto superiore di Sanità a riassumere i numeri principali che dimostrano l'impatto positivo dei vaccini anti Covid sia nel nostro Paese che nel continente europeo. (Il Giorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr