L'infettivologo Bassetti: "Troppi errori su AstraZeneca. Ma andiamo avanti con gli over 60"

L'infettivologo Bassetti: Troppi errori su AstraZeneca. Ma andiamo avanti con gli over 60
La Repubblica SALUTE

"Su AstraZeneca è stata fatta tanta confusione e ovviamente oggi il vaccino è compromesso per quanto riguarda la sua reputazione scientifica.

"Ieri francamente da parte di Ema è arrivata una decisione difficile da comprendere - rimarca l'esperto - Si è lasciato ai singoli Paesi la decisione finale creando inevitabili differenze.

Io sono convinto che sia un ottimo vaccino e i dati inglesi confermano che ha ridotto i decessi e le ospedalizzazioni. (La Repubblica)

La notizia riportata su altri media

Ospite di Andrea Pancani a Coffee break, nella puntata di oggi 8 aprile, l'infettivologo dell'ospedale San Martino di Genova tuona: "Ho sempre difeso l'Ema ma ieri ha preso una decisione sconcertante, l'Europa non ha una linea ma fa scaricabarile sui singoli Paesi. (Liberoquotidiano.it)

Io sono convinto che sia un ottimo vaccino e i dati inglesi confermano che ha ridotto i decessi e le ospedalizzazioni. “Oggi però vediamo il bicchiere mezzo pieno – invita Bassetti – Ripartiamo con l’idea di vaccinare le persone anziane che ne hanno più bisogno e AstraZeneca sappiamo che per loro va bene (Orizzonte Scuola)

dumping contrattuale, teniamo a precisare che la società SIRCE s.p.a., è estranea a detto fenomeno, avendo applicato alle proprie maestranze, come confermato dalla organizzazione sindacale di categoria, esclusivamente il contratto edile. (La7)

Vaccini, Figliuolo: “AstraZeneca sicuro, chi ha fatto prima dose può fare la seconda”

Se proponi un vaccino che, per colpa di alcune decisioni, oggi ha una credibilità molto compromessa, diventa molto tutto molto difficile" E' un ente 'pilatesco' che non è in grado di prendere una decisione e ieri si è fatta da parte. (Adnkronos)

“Chi ha fatto la prima dose – ha precisato Figliuolo – può fare sicuramente la seconda” “E’ sicuro come gli altri”, ha ribadito il generale commentando la raccomandazione del Comitato tecnico scientifico e dell’Aifa di somministrarlo solo agli over 60. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr