Scuola, la Regione: «Si torni in presenza in tutta la Sicilia: contagi tra gli studenti al 5%»

Scuola, la Regione: «Si torni in presenza in tutta la Sicilia: contagi tra gli studenti al 5%»
La Sicilia INTERNO

La finalità è quella di ridurre le diseguaglianze e migliorare gli standard formativi per evitare marginalizzazione sociale e ritardi di apprendimento».

La Regione vuole che si torni in classe in presenza in tutta la Sicilia.

Dopo il complicato riavvio dell’anno scolastico ieri, gli alunni assenti per positività da Covid-19, non superavano il 5%: questo emerge dal monitoraggio effettuato dall’Ufficio scolastico regionale che comunica di avere censito 706 istituzioni scolastiche, pari all’86% del totale. (La Sicilia)

Su altre testate

Tra le 548 scuole ricadenti nei Comuni in cui sono stati adottati provvedimenti di chiusura, 513 (434.237 studenti) hanno attivato la didattica a distanza, mentre 35 (28.912 alunni) non hanno svolto lezioni (Ansa)

Per il sindaco “sarà necessario continuare a vigilare sulle scelte delle autorità competenti e sulle criticità registrate anche nel mondo scolastico “Stante la sospensiva, non posso che fare un forte appello ancora una volta al senso di responsabilità di tutti e rivolgo nuovamente un richiamo alle responsabilità degli organi competenti della sanità nazionale e regionale“. (Orizzonte Scuola)

Circa 200 comuni siciliani hanno deciso di serrare le scuole fino a domenica nonostante una task force ne avesse ordinato la riapertura, situazione che ha generato il copioso sgorgare di un fiume di ricorsi al Tar e di lettere prefettizie contenenti l’invito ai sindaci di tornare sulle proprie decisioni. (Sicilia ON Press)

Sicilia, a Palermo e Agrigento si torna in classe: il Tar riapre le scuole chiuse dai sindaci

«Come Ufficio scolastico regionale ribadiamo l’importanza della scuola in presenza, al fine di garantire un percorso equilibrato di crescita e una piena realizzazione del progetto di vita di ogni alunno. (il Fatto Nisseno)

I sindaci annunciano la decisione di chiudere le scuole fino a domenica demandando agli istituti la scelta sulla Dad: il sindaco di Palermo e presidente dell'Anci, dopo che la task force ha dato il via libera alla riapertura per domani, ha riunito i primi cittadini siciliani. (La Repubblica)

Da oggi quindi, e dopo un solo giorno di didattica a distanza, anche a Messina la scuola torna in presenza Sia Palermo che Agrigento sono al momento in zona gialla: viene ricordato nei ricorsi che tra l’altro non sono state adottate altre misure cautelative al di là della chiusura delle scuole. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr