Vaccini: Stefani, monitoriamo applicazione priorità disabili

Vaccini: Stefani, monitoriamo applicazione priorità disabili
La Gazzetta del Mezzogiorno INTERNO

Proprio per questa ragione stiamo monitorando l'effettiva applicazione di tale priorità da parte delle regioni, e contemporaneamente, valutando le possibili alternative per poter facilitare e omologare le procedure di iscrizione alla vaccinazione".Lo ha annunciato il ministro per le Disabilità Erika Stefani in audizione in Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati

"Sono consapevole che non è sufficiente l'inserimento delle persone con disabilità grave fra le categorie prioritarie, ma è necessario che, in collaborazione con le Regioni, si dia effettività ad un diritto ormai garantito a salvaguardia dei più deboli. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Ne parlano anche altri giornali

La protesta quindi è comprensibile ma la violenza no: va condannata senza se e senza ma» «Gli imprenditori chiedono certezze - ha rilevato Zaia - e i vaccini lo sono. (Il Giornale di Vicenza)

“Da stamani sono iniziate le prenotazioni per i vaccini per tutti i lombardi dai 70 anni in avanti”, ha annunciato il governatore lombardo, Attilio Fontana, ai microfoni di Rtl 102.5. Il governatore della Lombardia ritiene che i numeri dei contagi al momento siano da zona arancione. (LaPresse)

Da parte sua, il virologo Roberto Burioni, dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, ha invitato alla cautela e, in un tweet, ha scritto: "Vaccini e varianti. Per quella ‘brasiliana’ la prevalenza è del 4,0% (0%-32,0%), mentre le altre varianti monitorate sono sotto lo 0,5% (iLMeteo.it)

Vaccini, Draghi: Abbiamo dosi sufficienti per 2021 se consegne rispettate

I medici delle aziende possono svolgere il corso dell’Istituto superiore di sanità on line. Le aziende sceglieranno se fare le vaccinazioni internamente e i dipendenti potranno a loro volta decidere di farsi vaccinare. (Vanity Fair Italia)

C’è un nuovo protocollo sottoscritto fra il Governo e le parti sociali per poter somministrare i vaccini anche sul luogo di lavoro: ecco cosa prevede il documento. Con questo protocollo l’intento è quello di permettere ai datori di lavoro di poter organizzarsi autonomamente per vaccinare i propri dipendenti attraverso determinate procedure. (Altranotizia)

Così il premier Mario Draghi in conferenza stampa (LaPresse) – “Lo Sputnik vediamo cosa dice l’Ema, poi si possono fare contratti ma l’Italia ha tutte le dosi sufficienti per coprire il 2021, se le consegne verranno rispettate”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr