David Sassoli: "Putin cerca nemici, risponderemo con forza"

David Sassoli: Putin cerca nemici, risponderemo con forza
Più informazioni:
L'HuffPost ESTERI

David Sassoli tira in ballo Alexis de Tocqueville, il filosofo francese che, studiando i limiti della democrazia, elaborò a metà ’800 il concetto di “dittatura della maggioranza”.

L’azione delle istituzioni europee a tutela dei diritti umani conta al punto da provocare reazioni pesanti come questa.

Ecco perché continueremo a sostenere con forza che Alexei Navalny debba essere liberato”, ha concluso Sassoli

È che le critiche con cui imputa all’Unione di avere una politica estera debole si dimostrano infondate. (L'HuffPost)

Se ne è parlato anche su altre testate

Mosca vieta l'ingresso nel Paese a 8 dirigenti Ue L'Ue convoca l'ambasciatore russo a Bruxelles dopo le sanzioni. Condividi. L'Ue ha convocato l'ambasciatore russo a Bruxelles dopo "la decisione senza fondamento e senza alcuna giustificazione legale" di imporre sanzioni contro otto personalità europee, tra cui il presidente del Parlamento David Sassoli e la vice presidente della Commissione Vera Jourova. (Rai News)

Inoltre, Juhansone e Sannino hanno comunicato a Chizhov che l'UE si riserva il diritto di adottare misure appropriate in risposta alle sanzioni personali imposte da Mosca. La parte russa ha osservato che tale misura è una risposta ad azioni nei confronti di sei cittadini russi, a cui è stato vietato di entrare nei paesi dell'Unione Europea (Sputnik Italia)

L'Ue convoca l'ambasciatore russo a Bruxelles dopo le sanzioni

Il presidente del Parlamento Ue David Sassoli ha rilasciato un'intervista a ‘La Stampa' per parlare delle tensioni tra Ue e Mosca. David Sassoli, Vera Jourova e gli altri 6 rappresentati Ue colpiti dalle sanzioni non possono più entrare in territorio russo. (Fanpage.it)

«I sistemi autoritari sono in difficoltà hanno bisogno di trovare i nemici esterni per placare il disagio sociale interno», argomenta il presidente dell’Europarlamento, che vede in questo match diplomatico anche la conseguenza del fastidio per una politica estera europea capace di mordere. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr