Italvolt, in Piemonte la gigafactory di batterie più grande d'Europa - QN Motori

Italvolt, in Piemonte la gigafactory di batterie più grande d'Europa - QN Motori
QN Motori ECONOMIA

Il Piemonte è poi la regione storicamente più legata alla grande produzione di automobili.

La fabbrica per la produzione e allo stoccaggio di batterie a ioni di litio per veicoli elettrici, nascerà in una zona strategica per collegamenti stradali, autostradali e ferroviari, sia verso Ivrea sia verso Torino.

Grazie a Italvolt nascerà in Piemonte, a Scarmagno, in provincia di Torino, presso l’area industriale ex Olivetti, uno stabilimento di importanza cruciale. (QN Motori)

Ne parlano anche altre testate

Negli anni di maggiore espansione, prima del progressivo declino, lo stabilimento ha prodotto anche 200mila pc all’anno. Lo stesso Carlstrom si sarebbe recato negli ultimi tempi nella zona per visionare il polo in disuso e prendere i necessari contatti con le autorità locali. (l'Automobile - ACI)

Gigafactory nella ex Olivetti in Piemonte — L’ubicazione della futura gigafactory di Italvolt punta dritta all’area ex Olivetti di Scarmagno in provincia di Torino. A dicembre si è dimesso da Ceo dell’iniziativa per le polemiche suscitate da una condanna per frode fiscale risalente a venticinque anni fa. (La Gazzetta dello Sport)

A Scarmagno, in provincia di Torino, presso l’area industriale ex Olivetti, che si estende per circa un milione di metri quadrati. Il Piemonte è poi la regione storicamente più legata alla grande produzione di automobili. (Auto.it)

In Piemonte sorgerà la fabbrica di batterie per auto elettriche più grande d Europa

Lo stabilimento sorgerà nella area ex Olivetti vicino a Torino e impiegherà 4.000 persone. La società svedese investirà quattro miliardi di euro. (Sputnik Italia)

Lo scopo primario dell’azienda è di produrre batterie “per centinaia di veicoli di prova elettrici all’anno”, prima di dare spazio al montaggio di elementi a stato solido adatti al mercato di massa delle auto Il cuore della tecnologia QuantumScape è un separatore ceramico, che dovrebbe porre rimedio al decadimento delle prestazioni. (FormulaPassion.it)

Il designer di Cambiano collabora anche con Britishvolt per realizzare la struttura in Galles. La nuova fabbrica potrà così rispondere a una domanda crescente di batterie, soprattutto per il settore automotive, che aumenterà di 17 volte fino a circa 3.600 Gwh entro il 2030. (Wired.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr