Ecco chi non dovrà pagare il bollo auto per 5 anni

ilGiornale.it ECONOMIA

Non perché non puntino sulla transazione green come tutte le altre Regioni italiane ma perché in queste zone il bollo auto per i veicoli elettrici è già gratis e non per 5 anni ma per sempre

Un'esenzione che va ad aggiungersi ad altre già esistenti per alcune categorie come i disabili.

Il bollo auto potrebbe diventare gratuito per i primi cinque anni dall'immatricolazione per alcune categorie di automobilisti. (ilGiornale.it)

Ne parlano anche altre testate

Bollo auto: cos’è e le Regioni che hanno stabilito di esonerarlo. Il bollo auto, com’è risaputo, consiste nella tassa automobilistica corrisposta dai proprietari di un veicolo e rientra nella sfera di competenza regionale. (MetaNews)

Per integrare la proposta con la legislazione vigente e le altre proposte di istituzione di nuovi garanti è stato costituito un gruppo di lavoro (La Sesia | Cronaca)

Secondo il relatore, questo consentirebbe non solo una maggiore efficienza e un maggiore coordinamento delle funzioni, ma anche una semplificazione legislativa e una più razionale gestione organizzativa delle attività. (https://ilcorriere.net/)

Da questa data si comincerà a pagare la tassa automobilistica, ma sempre chi possiede una macchina elettrica, usuifrirà di notevoli decurtazioni. Pubblicità. Il bollo auto potrebbe diventare gratuito per i primi cinque anni dall’immatricolazione per alcune categorie di automobilisti, ma essendo una tassa regionale, non tutte le regioni potrebbero optare per questa soluzione. (Silenzi e Falsità)

Per integrare la proposta con la legislazione vigente e le altre proposte di istituzione di nuovi garanti è stato costituito un gruppo di lavoro Secondo il relatore, questo consentirebbe non solo una maggiore efficienza e un maggiore coordinamento delle funzioni, ma anche una semplificazione legislativa e una più razionale gestione organizzativa delle attività. (ATNews)

Sono stati approvati due emendamenti proposti dall’opposizione, firmati dal presidente della Commissione legalità. (LaVoceDiAsti.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr