La Red Bull preoccupa Webber: “Deve reagire alla Mercedes”

La Red Bull preoccupa Webber: “Deve reagire alla Mercedes”
Approfondimenti:
FormulaPassion.it SPORT

Sei gare alla fine del mondiale di Formula 1, così come sei sono i punti che dividono il leader della classifica Max Verstappen dal proprio inseguitore Lewis Hamilton.

In termini di performance, sia sul bagnato che sull’asciutto, la Red Bull è conscia del fatto che deve reagire ora al passo imposto dalla Mercedes, complici i motori di quest’ultima, per l’aerodinamica o per qualsiasi altro aspetto. (FormulaPassion.it)

La notizia riportata su altri media

Un altro aspetto da sottolineare, così come era già stato messo in evidenza da altri ex piloti, riguarda anche il futuro del britannico in Formula 1 ed, in particolare, in Mercedes. (FormulaPassion.it)

Il finlandese va ad affiancare Lewis Hamilton, Max Verstappen, Sergio Perez, Daniel Ricciardo ed Esteban Ocon. E se sei sono i vincitori di quest’anno, sei sono anche i punti che separano in classifica i due contendenti al titolo, così come sono sei le gare che mancano al termine di questa avvincente stagione (Circus Formula 1)

In un'intervista a Sky Sports F1, l'ex compagno di squadra Jenson Button ha spiegato così la rabbia del campione del mondo, che si sta giocando il titolo con Max Verstappen: "Non credo che Lewis avesse capito che stava per perdere due posizioni con il pit-stop". (Sportal)

Hamilton sfida Verstappen e torna al simulatore

Il sette volte iridato, però, sottolinea il fatto che non ci siano particolari novità o aggiornamenti che possono spiegare il dominio espresso dalla Mercedes in Turchia sia in qualifica che in gara, sull’asciutto o sul bagnato. (FormulaPassion.it)

Verstappen leader del Mondiale, Hamilton insegue. Verstappen ha 262,5 punti, Hamilton ne ha 256,5 Ma nonostante il sorpasso il pilota della Red Bull dice che la Mercedes è tornata la più forte. (Sport Fanpage)

Sono 4000 i canali dati che producono flussi da analizzare e da mettere a disposizione degli ingegneri. Il simulatore Mercedes – secondo un recente articolo pubblicato dalla Gazzetta dello Sport – è in funzione per quattro giorni alla settimana e completa 130 giri a sessione, in modo da coprire il chilometraggio di due gran premi per giornata di lavoro. (FormulaPassion.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr