Presto una commissione d’inchiesta sulla gestione della pandemia durante la seconda ondata. Zaia: “Non ci siamo mai rifiutati”

Presto una commissione d’inchiesta sulla gestione della pandemia durante la seconda ondata. Zaia: “Non ci siamo mai rifiutati”
Qdpnews INTERNO

In una conferenza stampa precedente, gli stessi consiglieri hanno detto che sono pronti a depositare una richiesta di istituzione di una commissione d’inchiesta sulla gestione della pandemia in Veneto durante la seconda ondata.

Il totale dei vaccini somministrati fino ad oggi in Veneto, invece, è 1.750.522 dosi, 12 mila dosi sopra il target fissato a livello nazionale

Oggi, per la prima volta dall’inizio dell’emergenza sanitaria, alcuni consiglieri regionali di opposizione erano presenti alla conferenza stampa nella sede della Protezione civile della Regione Veneto. (Qdpnews)

Ne parlano anche altre fonti

A tenere banco è la bagarre post «Report», la trasmissione di Rai 3 che la settimana scorsa ha denunciato la gestione Zaia della seconda ondata di Covid, puntando il dito contro l’utilizzo dei tamponi rapidi giudicati inaffidabili e causa dell’impennata dei decessi tra novembre e dicembre. (L'Arena)

Il governatore favorevole alla richiesta delle opposizioni: “Anzi, mi pare il minimo dopo il dibattito che si aperto”. VENEZIA. Quando si hanno 364 persone positive in un giorno, vuol dire che il virus c'è ancora» (Il Mattino di Padova)

Procede anche la campagna vaccinale e Zaia fa appello alla classe dei sessantenni di prenotarsi, se l'adesione non sarà alta, si procederà ad aprire le prenotazioni in anticipo sulla classe 50-59. Zaia ha spiegato che i contagi sono in calo e così pure la curva dei ricoveri, un calo però non troppo evidente per cui, riferisce il presidente, occorre stare in guardia. (L'Arena)

Zaia: «Curva in calo ma non abbassare la guardia». Vaccini agli over 60: «Prenotatevi, i posti ci sono»

Dalla zona rossa di Vo’ ai tamponi rapidi, dall’acquisto dei respiratori alle decisioni difficili, prese in attimo nel bel mezzo della tempesta Covid. Ha ripercorso le tappe del Covid in Veneto, dal caso di Vo’, fino alla terza ondata. (la Nuova di Venezia)

Quindi questa settimana daremo fondo al magazzino, ma dobbiamo accantonare un po' di vaccini di AstraZeneca per le seconde dosi. Oggi, 3 maggio, in compagnia dell'assessore alla sanità Manuela Lanzarin, il presidente della Regione Luca Zaia ha fatto un nuovo aggiornamento sulla situazione relativa al Covid-19 in Veneto (VeronaSera)

«La curva dell'infezione è in calo, da giorni, ma non in un modo così importante soprattutto nelle terapie intensive. Sono 37.037 le dosi di vaccino somministrate ieri in Veneto, per un totale di 1.750.522, pari all’86,4% delle forniture regionali. (Il Giornale di Vicenza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr