Atalanta, Gasperini: "Difficile non essere contento. Ilicic? Difficile per me parlarne" - Sportmediaset

Sport Mediaset SPORT

Io dico solo cosa fare, loro hanno una precisione che è dettata dalla loro capacità acquisita

A Josip saremo sempre vicini, sono situazioni che vanno al di là del calcio e noi con lui abbiamo sempre avuto un rapporto solido.

Getty Images. Gasp si è poi concentrato sulla partita: "Potevamo fare di più, ma per me è difficile non essere contento - ha spiegato a Sky Sport -.

Tanti giocatori erano fuori ruolo, peccato che nel secondo tempo abbiamo perso Miranchuk, perché stava sfruttando bene gli spazi. (Sport Mediaset)

Ne parlano anche altri giornali

Il presidente vorrebbe regalare il difensore del Verona a Sarri ed è pronto a muoversi in prima persona. Il giocatore. Igli Tare ha parlato ai microfoni Sky prima del match tra Lazio e Atalanta. (La Lazio Siamo Noi)

Mentre Zappacosta e Piccoli sono partiti a forza titolari, dopo la manciata di secondi contro l’Inter post quarantena. La sua situazione ha degli alti e bassi, ora c’è qualche problema, ma non ha perso la voglia di ripartire. (ilovepalermocalcio.com - Il Sito dei Tifosi Rosanero)

Così il tecnico sul trequartista serbo. Gian Piero Gasperini parla così della situazione di Josip Ilicic, nuovamente alle prese con la depressione. Ascolta la versione audio dell'articolo. Ilicic, parla Gasperini: «La testa è una giungla, lo aspetteremo sempre». (Calcio News 24)

"Bisogna dire che i 120 minuti di Coppa Italia hanno pesato, anche perché hanno giocato gli stessi calciatori che sono scesi in campo contro l'Atalanta", ha aggiunto Maurizio Sarri nel corso della sua intervista. (AreaNapoli.it)

La qualità la poteva dare solo Miranchuk, l’unico gol sfiorato è arrivato da lui, peccato però che per tutto il primo tempo si sia eclissato. Ora, gli indisponibili potrebbero rientrare alla ripresa dopo la sosta: sicuramente Zapata, più difficilmente Gosens, e i positivi dovrebbero avere il tempo per negativizzarsi e tornare arruolabili (Calcio Atalanta)

Scalvini, Demiral, Pezzella, gli eroi della serata che non ti aspetti. Sì, nove, perché uno deve partire, oltre a Piccoli: un over 22 chiamato Miranchuk (ma senza Ilicic alla fine potrebbe rimanere), Ilicic (ma ha bisogno di riprendersi tra le braccia della famiglia bergamasca) o chissà chi (Calciomercato.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr