L’ETNA TORNA A FARSI SENTIRE, TREMORE VULCANICO IN AUMENTO

L’ETNA TORNA A FARSI SENTIRE, TREMORE VULCANICO IN AUMENTO
95047 INTERNO

Le sorgenti del tremore risultano localizzate al di sotto del Cratere di Bocca Nuova, intorno ai 2500 m sopra il livello del mare.

Nelle ultime ore si sta verificando un aumento dei segnali sismici ed infrasonici alle stazioni di monitoraggio dell’INGV, con emissioni di fumo e cenere bene evidenti.

Un deciso aumento del tremore vulcanico sta caratterizzando l’Etna nelle ultime ore.

I segnali infrasonici mostrano una lieve ma significativa variazione sia nel tasso di accadimento che nell’energia rilasciata e risultano principalmente localizzati in corrispondenza del Cratere di SE

L’ampiezza media del tremore vulcanico è in graduale incremento pur mantenendosi allo stato attuale nel livello medio. (95047)

La notizia riportata su altre testate

(Oltre a Etna: pronti per un altro spettacolo. Etna: pronti per un altro spettacolo. (Sonia La Farina)

Il fronte lavico è al momento alla quota di circa 3000 m. L’ampiezza media del tremore vulcanico e l’attività infrasonica si mantengono su valori elevati. Ore 21:50 – L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che è in corso una debole attività stromboliana al Cratere di SE. (Etnalife)

Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Nuccio Giuffrida Dj Catania (@giuffridanuccietti). Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da (@fabio_privitera17). Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da EtnaLive® (@etnalive). (R101)

Catania, le straordinarie foto della fontana di lava sprigionata dall'Etna

Questi risultano localizzati in corrispondenza del Cratere di SE Le sorgenti del tremore risultano localizzate al di sotto del Cratere di Bocca Nuova, intorno ai 2500 m sopra il livello del mare. (Hashtag Sicilia)

L’ampiezza media del tremore vulcanico è in graduale incremento pur mantenendosi allo stato attuale nel livello medio. ’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che alle ore 22:27 UTC si è attivata una seconda bocca all’interno del Cratere di SE che produce una attività di fontana di lava. (95047)

Sul cratere di Sud-Est si sono attivate altre bocche, in direzione della "bocca della sella". Ecco le spettacolari immagini della fontana di lava scaturita dall'Etna la notte scorsa. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr