Piazza Affari maglia nera in Europa. Tim -3%, Vivendi ribadisce il no a Kkr

Piazza Affari maglia nera in Europa. Tim -3%, Vivendi ribadisce il no a Kkr
Più informazioni:
Rai News ECONOMIA

E sovrastano i dati positivi sull'economia dell'Eurozona a novembre, registrati dagli indici Pmi, tutti in salita e oltre le attese.

Tim -3%, Vivendi ribadisce il no a Kkr. Condividi. di Fabrizio Patti In Europa andamento misto per le borse: -0,87% per l'indice Ftse Mib Milano, peggior risultato tra le principali piazze finanziarie del continente.

Piazza Affari maglia nera in Europa.

Gli investitori sembrano convincersi che i primi rialzi dei tassi si avranno a metà 2022. (Rai News)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Tra i titoli in evidenza:. Telecom Italia (MI: ) (TIM) cede l'1% dopo qualche altalena. Partita in buon rialzo dopo il +30% incassato ieri, viaggia ora a 0,446 euro dopo un picco negativo a -3%. (Investing.com)

A Piazza Affari la notizia del giorno è rappresentata dalla manifestazione di interesse di KKR per il 100% di Telecom Italia (+30,25% a 0,4513 euro). Grazie ad un miglioramento nel corso della seconda parte, guidato in parte dall’avvio positivo delle contrattazioni a Wall Street, a Milano il Ftse Mib ha chiuso in aumento dello 0,17% a 27.382,87 punti. (Yahoo Finanza)

Tra i titoli in evidenza:. Telecom Italia (MI: ) (TIM), in altalena, torna in deciso calo dopo il +30% incassato ieri. Il mercato vorrebbe vederci più chiaro e fa una tara all'Opa di Kkr che al momento, di fatto, non c'è. (Investing.com)

Piazza Affari chiude debole: -1,62% il Ftse Mib con tonfo di STM e TIM

No da vivendi all'Opa di Kkr, Tim -4,7%. Condividi. di Fabrizio Patti Le borse sul finale sono peggiorate in tutta Europa, hanno chiuso tutte in calo con l'eccezione di Londra (+0,15%). I cali maggiori, oltre a Tim, sono stati per Moncler, StMicroelectronics, Campari e Banca Generali (Rai News)

Seduta negativa per la Borsa di Milano dove il Ftse Mib fa -1,62% a 26.946,00 punti e l’All Share -1,65% a 29.466 (cambio euro/dollaro -0,16% a 1,1259). Gli investitori internazionali temono la recrudescenza del Covid e nuovi lockdown, in più quelli italiani si preoccupano della risalita dello spread. (La Stampa)

Tra i pochi titoli a schivare le vendite c'è stata anche ENI (+0,42%) grazie alla risalita del petrolio Tra i singoli titoli ribassi consistenti per i titoli del risparmio gestito: -3,83% Banca Generali, -3,47% Azimut, -3,33% Finecobank. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr