Aquilani: "Ibra giocatore decisivo ma il Milan sa come sopperire alla sua assenza"

Aquilani: Ibra giocatore decisivo ma il Milan sa come sopperire alla sua assenza
Spazio Milan SPORT

Le sue parole:. “Perdere un giocatore come Ibrahimovic è sempre un problema.

L’ex giocatore sia di Milan che di Liverpool Alberto Aquilani, ha parlato ai microfoni di Tuttosport della sfida di Anfield in programma stasera tra i Rossoneri e i Reds.

Il centrocampista ha voluto commentare in particolare l’assenza di Zlatan Ibrahimovic che per lui sarà gestito al meglio dalla squadra.

Ovviamente Zlatan è un giocatore decisivo e avercelo o non avercelo cambia”

Dispiace, però il Milan è organizzato e attrezzato per sopperire alla sua assenza. (Spazio Milan)

La notizia riportata su altri giornali

Il Milan è una squadra forte, costruita con calma e paziena; anche contro la Lazio ha dato segno di grande maturità e condizione. Il palcoscenico europeo è molto difficile, ma queste partite, se fatte nel modo giusto, aumenteranno la consapevolezza del Milan anche in campionato per vincere lo scudetto". (Milan News)

Olivier Giroud sembra avere un conto aperto con il Liverpool: tra il 2012/2013 e il 2019/2020 nessuno ha segnato di più ai 'Reds'. Dopo la negatività al Covid, Olivier Giroud è tornato a disposizione di Stefano Pioli. (Pianeta Milan)

Oltre a Paolo Scaroni, Paolo Maldini e Frederic Massara, che sono quotidianamente al fianco della squadra, questa sera ad Anfield per la partita in casa del Liverpool sono attesi anche esponenti della proprietà del club rossonero. (Milan News)

Aquilani: “Jorge Jesus mi ha ispirato. I miei ragazzi stiano con i piedi per terra”

Ma la Champions può essere Perché per l’Inter è già decisiva. (TUTTO mercato WEB)

I rossoneri hanno disputato solamente due confronti contro i Reds. Come riporta Transfermarkt, il club rossonero ha collezionato 42 sfide contro squadre inglesi: (Milan News 24)

Quando passi da giocatore ad allenatore ti rendi conto che c’è un mondo dietro e non conta solo il campo. Il primo pensiero porta alla Champions League: due squadre nate per giocare certe partite. (Fiorentina.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr