S&P: “Crescita italiana nel 2021 al 5,3%. Bene il piano di riforme del governo Draghi ma per ora…

S&P: “Crescita italiana nel 2021 al 5,3%. Bene il piano di riforme del governo Draghi ma per ora…
Il Fatto Quotidiano ECONOMIA

Poiché elezioni si terranno entro giugno 2023, il governo ha però “solo due anni per raggiungere i suoi obiettivi”, rileva l’agenzia

“Prevediamo una ripresa della crescita economia dell’Italia al 5,3% nel 2021, sulla base di una normalizzazione della situazione sanitaria e del mantenimento dello stimolo di bilancio e monetario”.

Più vicino al più 6% indicato dal precedente governo che al 3,5% scritto da Banca d’Italia e Fondo monetario internazionale. (Il Fatto Quotidiano)

Su altre fonti

S&P stima una crescita del Pil dell’Italia del 5,3% nel 2021, dopo il -8,8% del 2020 «Prevediamo una ripresa della crescita economia dell’Italia al 5,3% nel 2021, sulla base di una normalizzazione della situazione sanitaria e del mantenimento dello stimolo di bilancio e monetario». (Corriere della Sera)

Ciò ha ridotto quindi le vendite, che avrebbero abbassato i prezzi. Questo dovrebbe aprire la strada a una ripresa sostenuta dell'economia e dell'occupazione. (Il Messaggero)

PIL Italia, S&P stima rimbalzo del 5,3% nel 2021

Se queste garanzie dovessero essere richieste, il debito pubblico aumenterebbe oltre le nostre attuali aspettative» ha precisato l’agenzia di rating Nel suo odierno bollettino S&P Global Ratings ha analizzato il percorso che il nostro Paese ha di fronte a sé precisando che l’ambiziosa agenda di riforme in cantiere non avrà un immediato impatto sulla sua visione della qualità del credito dell'Italia (BBB/Stable/A-2). (La Stampa)

Se l'Italia, destinata a essere il maggior beneficiario delutilizzasse efficacemente la sua quota del fondo, ciò potrebbegliche sono stati inferiori di circa il" Dallo scorso anno, ricorda S&P, il Governo italiano ha accettato di rilasciare garanzie fino al 25% dela sostegno della. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr