L’anno più caldo

L’anno più caldo
Per saperne di più:
FormulaPassion.it INTERNO

“Tutti gli specialisti del clima che pubblicano articoli scientifici al mondo convergono sulle cause del cambiamento climatico attuale, determinato dalle attività produttive di una sola specie, Homo sapiens

Non bastasse il caldo, ci si mettono anche le precipitazioni che sono complessivamente diminuite di circa la metà (-46% delle piogge e nevi cumulate da inizio anno a fine luglio) rispetto al trentennio 1991-2020, facendo di quello attuale l’anno più secco di sempre, cioè da quando si effettuano misurazioni (1800). (FormulaPassion.it)

Su altri giornali

Nessun record, ma un'ulteriore implacabile ascesa del caldo: ieri la massima, come previsto, è salita ancora, toccando i 38,4 gradi, seconda in questa infuocata estate 2022 soltanto ai 38,7 del 15 luglio scorso. (Gazzetta di Parma)

Per quanto riguarda le temperature, "maggio, giugno e luglio, sono tutti e tre al secondo posto nella classifica dei più caldi di sempre", spiega. 05 agosto 2022 a. a. a. Il grande caldo degli ultimi mesi non intende fermarsi e ad oggi ha reso il 2022 come l'anno più caldo di sempre. (Corriere dell'Umbria)

Per quanto riguarda le temperature, «maggio, giugno e luglio sono tutti e tre al secondo posto nella classifica dei più caldi di sempre» prosegue il ricercatore. La situazione sul fronte siccità è abbastanza tragica perché, anche su questo, il 2022 è al primo posto». (ilGiornale.it)

Il 2022 è l’anno più caldo (e più arido) di sempre in Italia

Luglio 2003, invece, non regge il confronto. Pertanto, non è da escludere che il semestre caldo 2022, cioè il periodo maggio-ottobre, possa essere più caldo di quello omologo del 2003 (Tempo Italia)

Il luglio appena concluso ha fatto registrare un +2,26 gradi sopra la media italiana dal 1800 (da quando vengono rilevati i dati) ad oggi e nel complesso i primi 7 mesi dell'anno fanno registrare un +0,98 gradi. (METEO.IT)

Siccità Ma non solo il 2022 è finora il più caldo di sempre, è anche il più arido. «Se il 2022 finisse adesso sarebbe l’anno più caldo di sempre», ha commentato Michele Brunetti, dirigente di ricerca di Isac-Cnr. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr