Fedez e il monologo al concerto del primo maggio: «Mi hanno chiesto di omettere nomi e partiti, ma non ho accettato». Esplode la bufera con Salvini

Fedez e il monologo al concerto del primo maggio: «Mi hanno chiesto di omettere nomi e partiti, ma non ho accettato». Esplode la bufera con Salvini
leggo.it CULTURA E SPETTACOLO

Come ci insegna il Primo Maggio, nel nostro piccolo dobbiamo lottare per le cose importanti.

Ultimo aggiornamento: Sabato 1 Maggio 2021, 18:44

Leggi anche > Concerto primo maggio 2021: scaletta e artisti, come seguirlo in tv.

E su twitter esplode la bufera con un pesante botta e risposta col leader della Lega Matteo Salvini.

Fedez finisce nel mirino delle polemiche del concertone del primo maggio. (leggo.it)

Su altre fonti

Grazie Fedez #1maggio”. (LaPresse) – “Il coraggio di Fedez al Concertone dà voce a tutte quelle persone che ancora subiscono violenze e discriminazioni per ciò che sono. (LaPresse)

Stavalta ad alimentare il dibattito è Fedez, che su Instagram denuncia come il suo intervento sia stato sottoposto ad approvazione. Anche quest'anno, come di consuetudine, il Concerto del Primo Maggio parte all'insegna delle polemiche. (ilmessaggero.it)

Rai: "Mai chiesto testi né censura". Spiegando che né la Rai né la direzione di Rai 3 avrebbero mai operato alcuna forma di censura nei confronti degli artisti:. Rai3 e la Rai sono da sempre aperte al dibattito e al confronto di opinioni, nel rispetto di ogni posizione politica e culturale. (Tv Fanpage)

Fedez, il monologo integrale del concertone del 1 maggio

Fedez da settimane sostiene il Ddl Zan, con continui battibecchi con la Lega e Salvini. Ovviamente da persona libera mi assumo tutte le responsabilità e le conseguenze di ciò che dico e faccio". (la Repubblica)

Immediata la reazione della Rai che ha smentito categoricamente il controllo preventivo del testo letto da Fedez. Leggi anche > Concertone, Fedez attacca Rai, Lega e difende DDL Zan: «Per il Parlamento più importante votare il reintegro del Vitalizio a Formigoni». (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr