Imbrattato il primo treno elettrico, furia Zaia: «Fuori i colpevoli»

ilgazzettino.it ECONOMIA

La flotta dei nuovissimi elettrotreni Pop, che da domenica garantiscono buona parte dei 15 collegamenti diretti giornalieri tra Venezia, Conegliano e Belluno e viceversa, ha già subìto un danno: un graffitaro ha lasciato la sua sgradita impronta sulla facciata, come.

E a stretto giro arriva la condanna del presidente del Veneto Luca Zaia.

«Subito imbrattato un treno elettrico nuovo di zecca» denuncia l'associazione TreniBelluno. (ilgazzettino.it)

La notizia riportata su altri giornali

Ad oggi in Veneto sono stati individuati circa 50 casi di variante Delta ma secondo Antonella Ricci, direttrice generale dell’Izsve (Istituto zooprofilattico sperimentale delle venezie), “la variante indiana non si svilupperà da noi come si sta sviluppando nel Regno Unito”. (altovicentinonline.it)

L’episodio ha fatto arrabbiare anche lo stesso Zaia, che confida nel lavoro delle forze dell’ordine e nell’aiuto delle telecamere di videosorveglianza per risalire all’autore o agli autori del gesto. Si moltiplicano i messaggi di rabbia nei confronti dei vandali che hanno danneggiato uno dei nuovissimi "Pop", entrati in servizio domenica sulla linea VeneziaConeglianoBelluno (Ferrovie.info)

Il governatore: "Andare a imbrattare treni, oltretutto appena entrati in servizio, grida vendetta”. Sostienici con una donazione, il dolomiti lo facciamo insieme. Si è fatta sentire immediatamente l'ira del governatore del Veneto, Luca Zaia, contro l'autore dell'imbrattamento di uno dei nuovi elettrotreni pop sulla tratta Venezia-Belluno (il Dolomiti)

Luca Zaia torna in diretta oggi, mercoledì 16 giugno, alle 12.30 da Marghera per il punto stampa sull'emergenza Covid in Veneto. Alla conferenza stampa partecipa anche la dottoressa Antonia Ricci, direttrice dell'Istituto Zooprofilattico Venezie, per fare il punto sulle varianti. (Il Giornale di Vicenza)

Sono convinto che graffiti realizzati in spazi messi a disposizione dai Comuni, come muri o altri manufatti, siano una forma d’ arte. Andare invece a imbrattare treni, oltretutto appena entrati in servizio, grida vendetta. (Radio Più)

La prudenza di Zaia. Dati incoraggianti, quindi, ma il presidente della Regione Veneto Luca Zaia predica comunque calma: “Il virus sta scomparendo, ma c’è ancora, quindi dobbiamo stare attenti, evitare assembramenti e vivere il più possibile all’aperto”, ha dichiarato. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr