Nei prossimi 5 anni la pubblica amministrazione assumerà 600mila persone

Nei prossimi 5 anni la pubblica amministrazione assumerà 600mila persone
varesenews.it INTERNO

Il portale “inPA” sarà operativo nei prossimi giorni proprio per il reclutamento di 1.000 esperti di cui si doteranno le Regioni per semplificare e gestire le procedure complesse».

«Con lo sblocco del turnover ci saranno 100-120 mila ingressi all’anno per via ordinaria, a tempo indeterminato: prevediamo 500-600mila nuove assunzioni nel prossimo quinquennio».

Lo ha detto il ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, nel corso della presentazione di “InPA” il nuovo portale della Pubblica amministrazione che ospiterà la mappa delle opportunità di lavoro nella Pa e permetterà di candidarsi sia agli avvisi legati ai progetti del Piano nazionale di ripresa e resilienza, sia ai concorsi pubblici ordinari. (varesenews.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

(LaPresse) – “Entro questo mese ci sarà il nuovo contratto” nella Pa “e dall’anno prossimo partirà una grande operazione di formazione per qualificare tutto questo mondo, che merita di ritrovare il suo orgoglio”. (LaPresse)

Infine, sono richiesti anche un Internship Business Analyst, un P&O Manager & Head of Industrial Relations e un QA Manager Apheresis. L'azienda Novartis propone offerte di lavoro per alcuni ruoli specifici laureati in materie scientifiche. (Informazione Oggi)

Per realizzare i progetti e gli investimenti del Pnrr, ci sarà bisogno di professionisti, tecnici, figure specializzate da assumere con contratti a tempo determinato e incarichi di collaborazione. Il portale inPA sarà operativo nei prossimi giorni proprio per il reclutamento di 1.000 esperti di cui si doteranno le Regioni per semplificare e gestire le procedure complesse”. (CASA&CLIMA.com)

PORTALE “inPA”, FIRMATO PROTOCOLLO D'INTESA CON LA CONFEDERAZIONE AEPI. Brunetta: “Professionisti alleati nella sfida del Pnrr per fornire alla Pa competenze multidisciplinari”

In questo modo si velocizzano ” i processi organizzativi delle procedure di reclutamento del personale nelle pubbliche amministrazioni per ridurne i costi economici e sociali”. Da un lato i professionisti inseriscono il proprio cv e cercare le opportunità lavorative, dall’altra le pubbliche amministrazioni possono contattare i professionisti censiti. (Lavori e Concorsi)

Oggi a Palazzo Vidoni il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, ha firmato un protocollo d’intesa con il presidente della Confederazione Aepi (Associazioni europee di professionisti e imprese), Mino Dinoi, in rappresentanza di oltre 500mila imprese e 15mila professionisti multidisciplinari (tributaristi, commercialisti, avvocati, geometri, architetti, ingegneri e consulenti del lavoro). (Adnkronos)

Si aggiungono altre tessere al mosaico di inPA, il Portale nazionale del reclutamento nato per selezionare le professionalità necessarie a realizzare i progetti del Pnrr. (PRIMAPAGINA.TV)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr