Bonus 1000 euro senza partita IVA 2021: a chi spetta, novità Ristori 5

Bonus 1000 euro senza partita IVA 2021: a chi spetta, novità Ristori 5
The Italian Times ECONOMIA

Il governo Draghi è al lavoro per definire le misure definitive del decreto Ristori 5 che dovrebbe essere approvato entro la fine di febbraio.

E’ possibile, infatti, che vengano previsti requisiti meno stringenti rispetto al passato per accedere al bonus 1000 euro 2021, tra cui quello che riguarda il possesso di una partita Iva.

Tali requisiti nella nuova versione del decreto Ristori 5 potrebbero essere quindi cancellati o quanto meno ridotti. (The Italian Times)

La notizia riportata su altri media

In questo modo, il contributo economico abbraccerebbe una fetta di percettori più ampia rispetto a quella attuale. Ai lavoratori precari, stagioni, professionisti e autonomi in assenza di partita Iva potrebbe essere chiesta l’esibizione di un contratto di lavoro attivato tra il 1° gennaio 2020 e il 29 ottobre 2020. (Salernonotizie.it)

A CHI SPETTA. Oltre alle partite Iva (senza alcuna distinzione) il bonus verrà erogato anche ai lavoratori autonomi o stagionali, ovviamente anche loro in grossa difficoltà. Ecco come ottenerlo e i requisiti fondamentali per avere accesso al bonus. (Quotidiano di Sicilia)

Le eventuali differenze di imposta di un anno rispetto all'anno precedente verrebbero compensate nella rateizzazione dell'anno successivo. Una vera rivoluzione fiscale quella indicata dal presidente e dal vicepresidente della commissione Finanze alla Camera dei Deputati Luigi Marattin e Alberto Gusmeroli. (ilGiornale.it)

Bonus 1.000 euro per chi non ha Partita IVA: novità nel Decreto Ristori 5

Leggi anche: Partite Iva, multe da 5.164 euro se ricevuto il contributo senza requisiti. Partite Iva, l’ipotesi sarebbe già stata discussa con i rappresentati del mondo imprenditoriale. Sembra inoltre che questa idea sia già stata discussa e presentata dai politici Marattin e Gusmeroli che l’avrebbero già sposta nel corso di un incontro con i rappresentati delle imprese. (Consumatore.com)

Quest’oggi, infatti, la Redazione illustra ai Lettori come potrebbe cambiare il prelievo fiscale, in base alla proposta illustrata dal presidente della Commissione. In arrivo la rivoluzione del prelievo fiscale mensile per autonomi partite IVA e professionisti. (Proiezioni di Borsa)

Decreto Ristori 5: tra le novità in arrivo c’è anche la possibile estensione del bonus da 1.000 euro anche a coloro che non hanno Partita IVA aperta. Secondo indiscrezioni, il bonus 1.000 euro potrebbe essere riservato anche ai lavoratori autonomi senza Partita IVA, purché questi non siano iscritti alle forme previdenziali obbligatorie ma solamente alla Gestione Separata (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr